lunedì 22 ottobre 2018
Logo Identità Insorgenti

A POMPEI

La Schola Armaturarum: da simbolo del degrado a simbolo di riscatto

Beni Culturali | 7 dicembre 2017

Le anfore rinvenute intatte nella Schola Armaturarum a Pompei dovevano contenere olio, vino e salse di pesce: un’anfora presenta iscrizioni dipinte in cui si leggono numeri, a indicare i quantitativi, e, verosimilmente, il prodotto contenuto. Graffiti visibili su una delle pareti dell’ambiente, che ribadiscono l’attività di stoccaggio. Al termine dello scavo, previsto per il mese di dicembre, le anfore saranno ricollocate in situ. E ieri a Pompei proprio qui si è tenuto un incontro con la stampa per consentie la visita dei nuovi scavi.

“Proseguiamo così – ha spiegato Massimo Osanna, direttore del parco archeologico – il progetto di valorizzazione di Pompei: la Schola Armaturarum da simbolo del degrado diviene così simbolo di riscatto”

Articoli correlati

Beni Culturali | 16 ottobre 2018

LA STATUA DEL NILO

Il Corpo di Napoli: uomo o donna? Un dilemma di molti secoli fa

Beni Culturali | 11 ottobre 2018

ATLANTE DEI LUOGHI DIMENTICATI

Sulla tomba abbandonata di Scipione l’Africano, dove i turisti americani si chiedono “Perché è chiusa?”

Beni Culturali | 26 settembre 2018

FASHION WEEK DI MILANO

Una mostra con la “Cassetta farnese” di Capodimonte celebra la perfezione e chiude la settimana della moda