martedì 30 maggio 2017
Logo Identità Insorgenti

ANNIVERSARI

129 anni fa nasceva Raffaele Viviani: un “genialissimo scugnizzo” per la Serao che rimase folgorata dal suo teatro

Cultura, Identità, NapoliCapitale, Storia, Teatro | 10 gennaio 2017

raffaele-viviani

 

Il 10 gennaio di 129 anni fa a Castellammare di Stabia nasceva uno dei più grandi drammaturghi in lingua napoletana che Napoli abbia avuto, Raffaele Viviani. Lo capì anche Matilde Serao quando la prima volta lo vide sul palcoscenico, come racconta Giovanni De Caro in “Matilde Serao aneddotica”.
 
“Donna Matilde Serao, in un palco del teatro Umberto, nei pressi di piazza della Borsa, alla fine dello spettacolo dato dalla Compagnia di Raffaele Viviani – si era rappresentata “‘A festa ‘e Montevergine” – esclamò, entusiasta, rivolta ad un gruppo di critici e giornalisti che l’attorniavano: “Vedete, sono dieci anni che i nostri autori litigano per stabilire quale sia il vero Teatro napoletano e questo genialissimo ragazzo del popolo, questo scugnizzo, lo ha creato in così poco tempo!”.

Articoli correlati

Cultura | 30 maggio 2017

LINGUA NAPOLETANA

“Comme se chiamma”, una poesia di Roberto D’Ajello inaugura la collaborazione con Identità Insorgenti

Identità | 28 maggio 2017

LINGUA NAPULITANA

Dai placiti Capuani alla stampa ottocentesca: storia del nostro idioma

Cultura | 27 maggio 2017

LEGGENDE IDENTITARIE

Vico Pensiero e l’arte dell’inganno femminile scavata su un’antica lapide