martedì 30 maggio 2017
Logo Identità Insorgenti

Buone notizie sul fonte antirazzista: Borghezio condannato per le parole di odio contro la Kyenge

Sorci Verdi | 18 maggio 2017

Una buona notizia sul fronte antirazzista e antileghista: è stato condannato per diffamazione aggravata dalla finalità di odio razziale e al pagamento di  una multa di mille euro l’europarlamentare della Lega Mario Borghezio imputato per aver insultato l’ex ministro all’Integrazione Cecile Kyenge nel corso di una telefonata a uno dei programmi più razzisti dello Stivale, La Zanzara, andata in onda su Radio24 il 29 aprile 2013. I giudici della quarta sezione penale di Milano lo hanno ha anche condannato a risarcire Kyenge, parte civile, con 50 mila euro.

Il Tribunale ha concesso a Borghezio le attenuanti generiche e riqualificato il reato da propaganda di idee fondate sull’odio razziale in diffamazione aggravata dalla finalità di odio razziale. Il leghista ha parlato di “rispetto dovuto” per la condanna aggiungendo però che è previsto un risarcimento “di eccezionale importo” che lo “costringerebbe” a vendersi la casa. Certo, come no: ricordiamo che lo stipendio lordo di un Parlamentare europeo ammonta a 7412 euro lordi al mese, più un’indennità giornaliera di 298 euro che copre alloggio, spese e pasti e 4202 euro per spese di indennità forfettarie.

Articoli correlati

Italia | 3 maggio 2017

CONTAGIO RAZZISTA

Dal blitz alla stazione di Milano all’attacco alle Ong: è l’Italia disumana di Salvini

Attualità | 21 marzo 2017

SOTTOCULTURA LEGHISTA

Il sindaco di Cantù: “Napoli fogna”. Ma nessuno si scandalizza nè chiede dimissioni

Giustizia | 16 marzo 2017

SENTENZE ESEMPLARI

Scrisse “Forza Vesuvio, forza Etna”: 20 giorni di carcere per la leghista Galli