mercoledì 26 luglio 2017
Logo Identità Insorgenti

Torna al suo posto la panchina vandalizzata dell’Associazione Dream Team donne in rete

Diritti e sociale, Periferie | 19 maggio 2017

La panchin a rossa dedicata a Stefania Formicola è ritornata al suo posto più solida che mai.  “La Presenza dello Stato negli ultimi anni a Scampia è un fatto imprescindibile, ma quei rapporti che abbiamo sempre descritto con il Commissariato di Scampia, che vanno oltre il loro adempimenti istituzionali, per il loro impegno al contrasto alla violenza di genere, che ci ha permesso con la loro collaborazione a realizzare una delle cose più belle ed uniche in un Commissariato:”la Stanza di Alice “. spiegano le donne dell’Associazione dream team donne in rete. Oggi pomeriggio tutto questo ha trovato un’ulteriore conferma di questo impegno , Il dirigente del Commissariato Giovanni Mandato Insieme a due collaboratori si è assunto l’impegno di rimettere la panchina rossa al suo posto originale, facendola fissare al suolo. Un gesto di solidarietà ma anche di riconoscenza del nostro impegno associativo sul territorio. Questo per non farci sentire sole nell’ #Esserci a… prescindere”.

Anche l’assessore Villani parla di questa vicenda oggi ed esprime solidarietà e vicinanza all’associazione Dream Team – donne in Rete e alla Presidente Patrizia Palumbo, a seguito della deprecabile vandalizzazione della Panchina Rossa, simbolo  della lotta alla violenza sulle donne, dedicata a Stefania Formicola, una giovane vittima di femminicidio, e installata in via Oliviero Zuccarini, lo scorso 25 novembre.

“Un episodio gravissimo” afferma l’Assessora Villani “che ha cercato di calpestare l’encomiabile lavoro delle associazioni, da sempre presidio di legalità e sentinelle del territorio. Oggi, quel simbolo che hanno cercato di distruggere è ritornato ancora più forte di prima, a testimonianza di quanto l’impegno collettivo per cancellare lo stigma della violenza sulle donne sappia resistere anche agli attacchi più duri”.

Articoli correlati

Attualità | 24 luglio 2017

L’ACCUSA DI ATN

L’Associazione Transessuale Napoli: “Daspo urbano alle trans? La Legge Minniti è fascista”

Campania | 15 luglio 2017

ALLA VIII MUNICIPALITÀ

Salta la convenzione con il CONI, niente bando per corsi di nuoto per meno abbienti e diversamente abili

Agroalimentare | 15 luglio 2017

SENTENZA STORICA

Lecce, tredici “caporali” condannati a undici anni di carcere per riduzione in schiavitù