giovedì 29 giugno 2017
Logo Identità Insorgenti

NAPOLI A MILANO

I taralli di Leopoldo e Casa Infante sbarcano (e sbancano) nel capoluogo lombardo

Agroalimentare, Identità, Imprese, Made in Sud | 16 giugno 2017

Inaugurazione affollatissima a Milano, vicino al Duomo, in via Torino 48, per restare in tema profondo Nord, per il nuovo negozio di Casa Infante Pasticceria Leopoldo. Impossibile non notarlo, non fosse altro che per la scritta “taralli caver” (e mi sa che la correttrice di napoletano di Identità Insorgenti interverrebbe subito…) che si legge su una delle due vetrine e che riporta subito a casa, a Napoli.

Il Tarallo di Leopoldo, si sa, è un po’ il simbolo della storia della Famiglia Infante e per i tre fratelli Infante Fabio, Patrizio e Marco, non poteva non avere un posto d’onore qui a Milano, dove l’idea di aprire una succursale nordica è proprio legata alla nostalgia degli emigrati per i sapori di Napoli che si voleva in qualche modo soddisfare.

Tradizione e innovazione anche a Milano, grazie agli Infante, trovano casa come è da sempre per questa famiglia che a Napoli ha innumerevoli punti vendita disseminati nei punti nevralgici: così pure a Milano accanto alle sfogliatelle e ai taralli ci sono le sperimentazioni di Marco – il creativo del gruppo: i Cuori di Babà, tagliati e stratificati con creme e presentati in apposite buattelle di vetro, i “Buccaccielli“, ovvero tipici dolci al cucchiaio, ideati da Marco e divenuti a Napoli e in Campania molto famosi, i gelati ai gusti classici o innovativi come la crostata di fragoline, la nocciola campana e il famoso “pistacchiato”.

Ma gli Infante hanno voluto portare a Milano anche i rumori di casa: e questa è forse la più classica delle ceraselle sulla torta. Perché grazie a un amplificatore installato all’interno del locale si sentono a Milano le voci del mercato, la livella di Totò, le canzoni napoletane della tradizione.

Per trovare, tra la nebbia, un po’ di Napoli…

Articoli correlati

Agroalimentare | 26 giugno 2017

EVENTO PROMOSSO

Pizza Village, 815mila ingressi e altrettante pizze sfornate in 9 giorni. Si punta a inserire evento nelle rotte dei tour operator

Agroalimentare | 22 giugno 2017

TROFEO CAPUTO

Il pizzaiolo numero uno è un lucano di Venosa: il 52enne Michele Leo

Agroalimentare | 16 giugno 2017

LA KERMESSE

Pizza Village, si comincia domani alle 12. E parte la gara allo “stadio della pizza”