lunedì 23 ottobre 2017
Logo Identità Insorgenti

TIFO E GIORNALISMO

Vi raccontiamo chi è Bargiggia, uomo di punta dello sport Mediaset che ci chiama “popolo bue”

Sport | 6 giugno 2017
Non le manda certo a dire Paolo Bargiggia, giornalista di punta della redazione sportiva Mediaset; “Siete un popolo bue, che merita la sottomissione, sapete solo godere delle disgrazie altrui…siete dei Signor Nessuno, mai primi in niente”.
Il riferimento è chiaro ai tifosi Napoletani, che hanno festeggiato la vittoria del Real.
Ma chi è Paolo Bargiggia?
A sentire se stesso, “uno dei massimi esperti di calciomercato in Italia” come dichiarò nel 2006, quando condusse una battaglia verso i giornalisti “tifosi” rei di infangare la categoria.

Pur non nascondendo un passato da ultrà della Juventus, diceva “Il tifo e’ una cosa, la professione un’altra.”
http://www.calciatori.com/notizie/paolo-bargiggia-finiamola-con-i-giornalisti-tifosi
http://www.telegiornaliste.com/intervista-bargiggia.htm
E meno male, verrebbe, da dire.

Negli anni, infatti, da vero giornalista neutrale, condusse una sobria battaglia contro l’Inter che acquistava a suo dire troppi stranieri.
In difesa del calcio Italiano, penserete. Ma in difesa forse anche del figlio Luca cacciato dalla Primavera dell’Inter e mandato in Serie D.


http://www.fcinter1908.it/ultimora/bargiggia-mio-figlio-mandato-via-dall-inter-meno-male-primavera-calcio-finto-lui-invece/?refresh_ce-cp

Dopo aver twittato il suo disprezzo per le comunità gay, gli zingari e gli immigrati
https://twitter.com/Paolo_Bargiggia/status/606769782080303105?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.juvemagazine.it%2F2015%2F08%2F20%2Fgallery-bargiggia-shock-i-10-tweet-piu-scandalosi-insulti-a-gay-rom-e-persone-di-colore%2F15231

si ritrova anche il figlio, che intanto fa la riserva nel Clodiense in Serie D, squalificato per 10 giornate per insulti razzisti. Aveva solo detto, all’attaccante avversario, “marocchino di m…, tornatene a casa con il barcone”. Bazzecole , insomma.
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/sport/2016/24-marzo-2016/offese-razziste-figlio-bargiggia-squalificato-dieci-giornate-240215830771.shtml

Ma il buon Bargiggia sui social è scatenato.
Ad un utente che polemizza sul passato del figlio all’Inter risponde “babbeo! ci ha giocato per sei anni. Drogati meno!”
https://twitter.com/Paolo_Bargiggia/status/608363587573313536?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.juvemagazine.it%2F2015%2F08%2F20%2Fgallery-bargiggia-shock-i-10-tweet-piu-scandalosi-insulti-a-gay-rom-e-persone-di-colore%2F15231

Solo che a drogarsi sembra che invece era il figlio, che nel frattempo si becca una squalifica di 2 anni perché trovato positivo alla cocaina.
http://www.secoloditalia.it/2017/05/cocaina-calcio-squalificato-due-anni-figlio-del-giornalista-paolo-bargiggia/

Ma questi, in fondo, sono affari personali.

Del “massimo esponente di calciomercato Italiano” possiamo solo portare nel cuore i tanti scoop che l’hanno portato ad essere la punta di diamante di Sportmediaset.

Come quando nel 2009 si rivolse a Mourinho : “Inter, sei folle se vendi Acquafresca e prendi Milito”

http://www.napolicalciolive.com/2013/05/31/bargiggia-veggente-gia-nel-2009-inter-sei-folle-se-vendi-acquafresca-e-prendi/

Indimenticabile anche quando a inizio campionato rivelò che il ct della Fiorentina Sousa aveva lasciato la sua squadra. “casa liberata e mobili spediti in Portogallo”.
Peccato che di vero c’era solo il trasloco, ma era di 2 isolati.
http://www.violanews.com/esclusive/sousa-sta-organizzando-il-trasloco-si-trasferisce-in-una-casa-piu-piccola/?intcmp=caso-sousa-bargiggia&refresh_ce-cp

O quando, dopo aver predetto l’addio di Cavani diverse volte, a Giugno 2013 sentenziò: Cavani resterà a Napoli, la clausola è troppo alta”. E infatti poche ore dopo la clausola la pagò il PSG.
https://www.iamnaples.it/calciomercato/paolo-bargiggia-cavani-restera-a-napoli-la-clausola-e-troppo-alta/

Negli anni però non si contano gli scoop del buon Paolo, specie in casa bianconera dove gode dei migliori contatti. La Juve compra, in ordine, prima Dzeko (31/07/2012)
http://www.tuttojuve.com/calciomercato/paolo-bargiggia-mediaset-juve-c-a-un-patto-col-city-i-bianconeri-lasceranno-agli-inglesi-campo-libero-per-van-persie-per-arrivare-a-dzeko-pazzini-quag-104544

poi Nani e Sanchez (07/05/2014)
https://www.tuttomercatoweb.com/juventus/?action=read&idnet=dHV0dG9qdXZlLmNvbS0xODg1Nzc

Poi Icardi (02/01/2015)
http://www.calcionotizie24.net/sm-sgancia-la-bomba-la-juventus-su-icardi/

Poi Cavani (10/04/2015)
http://www.video.mediaset.it/video/sportmediaset/calcio/cavani-sconto-alla-juve_528328.html

Poi scambia Zaza con Moutinho (28/12/2015)
http://www.direttacalcio24.it/bargiggia-sgancia-la-bomba-juve-e-monaco-si-scambiano-zaza-e-moutinho/

Infine Ibrahimovic (30/04/2016)
http://www.calciomercatonews.com/2016/04/30/calciomercato-juventus-tentativo-clamoroso-ibra-la-situazione/

E’ vero Paolo, il tifo è una cosa, la professione un’altra.
Perciò, con affetto, torna a fare il tifoso, nella curva dello Stadium c’è un posto che ti aspetta.
Il giornalismo è un’altra cosa.
Perchè, come si dice a Napoli, “si nun sapite fa ‘e scarpare, nun rumpit ‘o cazz e semmenzelle!”

Maurizio Zaccone

Articoli correlati

Sport | 23 ottobre 2017

DOPO LA PARTITA COL SIENA

Cuore Napoli Basket: “Cori razzisti contro di noi, intervenga la Federazione”

Sport | 22 ottobre 2017

PALLACANESTRO

Ancora una sconfitta fuori casa per il Cuore Napoli Basket, battuto dal Siena

Sport | 22 ottobre 2017

CALMA E GESSO

Il Napoli rimbalza sul muro dell’Inter, ma la prestazione rincuora (e fortifica) più del risultato