domenica 18 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

A Forcella contro la camorra: il Comitato Rinascita di Forcella a sostegno delle attività vittime della criminalità

News | 17 Gennaio 2019

NAPOLI, 17 GENNAIO – Le vicende di cronaca degli ultimi giorni ci restituiscono un’immagine vivida e cruenta dell’apparato camorristico napoletano. La deflagrazione avvenuta la scorsa notte davanti al locale di Gino Sorbillo sembra averci riportato di colpo alla realtà: la camorra è viva e vegeta, quella nauseabonda montagna di merda che ristagna tra le piaghe infette della città continua indisturbata a fare il bello e il cattivo tempo. L’ennesima prova, per chi ancora si ostina a non capirlo, che la più grande emergenza italiana è la criminalità organizzata. Eppure Sorbillo è solo l’ultimo di un lungo elenco di vessati. Proprio su queste pagine la scorsa settimana denunciammo – attraverso le parole di Paola Filardi – gli attacchi subiti da due piccoli commercianti di Forcella che si risvegliarono con i rispettivi locali crivellati di colpi d’arma da fuoco.

Due episodi altrettanto gravi che scossero non poco la comunità del quartiere, decisa sin da subito a reagire a quest’ennesima violenza con un’iniziativa a sostegno delle due attività commerciali minate dalla vile arroganza della camorra. Il Comitato Rinascita di Forcella, per questa sera (ore 20.30), ha infatti organizzato una sorta di flash mob presso la pizzeria/trattoria Terra Mia in Via Carminiello ai Mannesi (trav. di Via Duomo) per sostenere con i fatti le attività di Marioitalia Granieri e di Biagio D’Antonio che neanche 10 giorni fa, a distanza di qualche ora, sono state colpite dalla vigliacca mano della camorra con quasi 20 proiettili di pistola. Un’iniziativa degna di lode e alla quale vi invitiamo caldamente a partecipare, perché in questi giorni complicati, dopo le tante parole spese, è buona cosa passare finalmente ai fatti…

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 17 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 17 Gennaio 2019

Articoli correlati

Cultura | 29 Luglio 2019

ARGENTO DI NAPOLI

La Neapolis greca batteva conio quando a Roma si usavano pezzi di rame

NapoliCapitale | 17 Luglio 2019

PATTO PER NAPOLI

22 interventi per il Centro Storico. Si va dagli Incurabili a Palazzo Penne

NapoliCapitale | 15 Luglio 2019

L’EREDITA’ DELL’UNIVERSIADE

Napoli vince la sfida: ora si preservino i 70 impianti ristrutturati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi