lunedì 18 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

A PEZZE DI GRECO

Tutto pronto per dare il via alla trentunesima edizione del Presepe Vivente

Arte e artigianato, Cultura | 15 Dicembre 2017

A Pezze di Greco (Br) è tutto pronto per dare il via alla trentunesima edizione del Presepe Vivente, tradizione paesana che è diventata ormai rinomata in tutto il Mondo tanto è che le note stars americane Justin Timberlake e Jessica Biel hanno voluto sposarsi proprio li’ nella grotta dove torna a rivivere il momento della natività, rappresentata non con semplici statuine, ma con persone in carne ed ossa. Prima di trovare Giuseppe, Maria con tanto di neonato Bambin Gesù si passa in diversi scenari dove si riproducono i i mestieri dell’epoca : dallo “scarparo” alle donne che infila i pomodori del “piennolo”, dalle ricamatrici ai fattori, dai pescivendoli al droghiere. Per non dimenticare gli artigiani che intrecciano in diretta i cestini di vimini

Il Parroco Francesco Zaccaria e presidente del Presepe Vivente medesimo si esprime con entusiasmo su questa nuova edizione : “Siamo lieti di darvi il benvenuti alla 31ma edizione del Presepe Vivente di Pezze di Greco. Questa nostra manifestazione ha superato la soglia dei 30 anni e continua a riscontrare apprezzamento e ad attirare numerosi visitatori ogni anno. Sono due i segreti di questo successo. Il primo è dato dallo scenario unico del villaggio rupestre di Lama del Trappeto: è in queste grotte e tra i suoi ulivi che si snoda il percorso del nostro presepe, dove il visitatore, bambino o adulto, rimane incantato dinanzi al mondo della civiltà contadina che torna a rivivere grazie alla cura e all’entusiasmo dei nostri figuranti. Gli animali, i mestieri antichi, gli odori, la musica, gli oggetti e gli attrezzi di un tempo conducono il visitatore in un vero e proprio museo laboratoriale della civiltà contadina, alla riscoperta delle nostre radici e delle ricchezze del nostro territorio. Il secondo ingrediente è dato dal centro e dal cuore del Presepe, cioè la rappresentazione vivente del Natale del nostro Signore Gesù. L’Amore che promana da questo Mistero divino è il più grande messaggio che il nostro Presepe vuole proporre al visitatore. La Grotta della Natività, che è stata sensibilmente rinnovata e costituisce una delle più importanti novità di questa edizione, vuole essere un’ “icona” dell’Amore che Dio ci ha donato nell’incarnazione del suo Figlio Gesù”. 

Anche il Sindaco di Fasano ha dato le sue impressioni su questa manifestazione che si tiene ormai da più di tre decenni : “Uno dei nostri simboli culturali per eccellenza è il Presepe Vivente di Pezze di Greco. Un allestimento articolato e complesso di cui non possiamo che essere fieri, trattandosi, peraltro, di una delle più importanti Natività organizzate del Mezzogiorno d’Italia. Il certosino scavo nelle tradizioni contadine locali, in cui è singolarmente ambientata la nostra realtà presepiale, fa dell’allestimento un affascinante tuffo nel passato che, per i giovani ed i visitatori (siano essi vacanzieri, turisti o cittadini delle realtà territoriali viciniore), costituisce una sorta di “lezione” dal vivo delle nostre tradizioni, dei nostri costumi, della nostra società agricola di fine Ottocento-primi del Novecento che ha contribuito a far sviluppare la nostra Fasano.

Sarà possibile visitare il Presepe Vivente di Pezze di Greco a partire dal prossimo 16 dicembre fino all’8 gennaio.

Eugenia Conti

Un articolo di Eugenia Conti pubblicato il 15 Dicembre 2017 e modificato l'ultima volta il 15 Dicembre 2017

Articoli correlati

Arte e artigianato | 2 Ottobre 2019

A MATERA

Le galline si fanno opera urbana: l’installazione della lucana Pastore

7arti | 12 Giugno 2019

L’INTERVISTA

Mario Talarico, storico ombrellaio: “Sogno una scuola di artigiani per non perdere le antiche tradizioni”

Arte e artigianato | 28 Maggio 2019

IL MURALE

Ai Colli Aminei c’è il Maestro Avitabile. Mane mane firmato da Naf-Mk

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi