sabato 8 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

A POZZUOLI

Riapre il sito archeologico di Rione Terra: subito candidato a patrimonio Unesco

Ambiente, Arte e artigianato, Attualità | 24 Ottobre 2015

Rione_terra

“Il sito archeologico del Rione Terra ha pieno diritto ad essere incluso tra i beni patrimonio dell’Umanita’. Sosterremo la candidatura della rocca flegrea presso l’Unesco”. Cosi’ Patrizia Boldoni, consigliere della presidenza della Regione Campania per i Beni Culturali e Turismo, intervenendo oggi alla riapertura del percorso archeologico sotterraneo del Rione Terra. Gia’ in passato i Campi Flegrei sono stati candidati per accedere alla lista Unesco, ma senza successo.

“Per sostenere la candidatura – ha detto ancora Boldoni – serve un progetto serio: la struttura deve essere fruibile per l’intero anno, possedere un piano finanziario concreto ed eliminare situazioni di criticita’. In passato le bocciature sono giunte per la piaga dell’abusivismo”. L’iter per la candidatura della rocca flegrea ad accedere nella lista dei beni dell’Unesco e’ stato gia’ avviato. Il Comune di Pozzuoli ha inviato la richiesta al ministero dei Beni Culturali, che si esprimera’ entro fine anno. In caso di responso favorevole bisognera’ affrontare il passo successivo con il dettagliato sopralluogo degli ispettori Unesco.

Il Lazzaro

Un articolo di ILazzaro pubblicato il 24 Ottobre 2015 e modificato l'ultima volta il 24 Ottobre 2015

Articoli correlati

Ambiente | 28 Aprile 2021

Baia di Ieranto: nei fondali censite 260 specie marine e 16 specie da proteggere

Ambiente | 21 Aprile 2021

Da Taranto una proposta per risanare e riconvertire i territori inquinati d’Italia per il PNRR

Ambiente | 21 Aprile 2021

Inquinamento ambientale: riflessioni sulle “Terre dei fuochi” d’Italia dopo l’incontro di Acerra