sabato 24 luglio 2021
Logo Identità Insorgenti

A’ Puisia della domenica in compagnia del poeta metropolitano Salvatore Nardi

Poesie Metropolitane | 18 Aprile 2021

‘A Puisia della domenica” è una rubrica di Poesie Metropolitane nata insieme alla testata giornalistica identità insorgenti. Lo scopo è quello di valorizzare il napoletano attraverso la poesia e di dare visibilità agli associati. Entra nella rete poetica e invia le tue poesie a [email protected] 

Oggi vi presentiamo il poeta metropolitano Salvatore Nardi

 

Salvatore Nardi

Salvatore Nardi nasce a Napoli da mamma commerciante e papà poliziotto. Terminata la scuola dell’obbligo, si trasferisce a Rimini dove tra il lavoro e gli hobby comincia a scrivere poesie, che al loro interno trattano temi come l’amore la speranza la nostalgia della terra natia, e ancora oggi racconta la speranza di poter tornare un giorno a casa.

 

Diccello ca sî ffemmena,

ca accummiénce ‘o juorno cu nu vàso d’ ‘o sole,

e ‘o ffernisce  cu nu filo ‘e trucco dint’ ô specchio.

Diccello ca sî femmena, ca tiene ‘o munno dint’ ê mmane,

e tte crisce ‘e figlie tra n’allucco e n’abbraccio.

Diccello ca sî ffemmena, ca saje tuttocosa,

ma te staje zitta p’ apparà ‘e guàje.

Diccello ca ‘e fferite ‘e ttiene dint’ a ll’anema,

ca vulisse chiagnere ma t’annascunne ‘e llacreme.

Diccello ca sî ffemmena,

ca dint’ ‘o rispiro,

tiéne ‘o core ca sbatte d’ammore.

Diccello pecché nunn ‘o ccapisce,

e ccà ce sta chi te guarda,

e tt’ ha astipato na carezza….

Salvatore Nardi

 

Un articolo di Poesie Metropolitane pubblicato il 18 Aprile 2021 e modificato l'ultima volta il 18 Aprile 2021

Articoli correlati

Poesie Metropolitane | 30 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: ‘A dignità, di Assunta Sperino

Poesie Metropolitane | 23 Maggio 2021

‘A Puisia napoletana della domenica: Te cunuscevo già di Carmine Orofino

Poesie Metropolitane | 16 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: “Ma che tt’aspiétte?” di Rosa Mancini