sabato 18 settembre 2021
Logo Identità Insorgenti

‘A Puisia napoletana della domenica: Te cunuscevo già di Carmine Orofino

Poesie Metropolitane | 23 Maggio 2021

La rubrica dell’Associazione culturale no profit Poesie Metropolitane ha lo scopo di valorizzare la poesia inedita in napoletano, ogni domenica diamo visibilità ad un autore e ad una sua poesia.
Invia le tue poesie in napoletano a [email protected]

Buona lettura con la poesia di Carmine Orofino

 

Carmine Orofino

 

Nasce a Castellammare di Stabia nell’aprile del 1988, trascorre la sua adolescenza in provincia frequentando associazioni culturali ed organizzando eventi, coltivando la passione per la musica e la poesia. All’età di venticinque anni si trasferisce a Napoli dove conosce e frequenta personaggi “romantici” insieme ai quali organizza dapprima delle jam session al Museum in largo Corpo di Napoli e successivamente un laboratorio di musica e poesia all’associazione culturale “A’mbasciata” sita in Palazzo Venezia a via Benedetto Croce dove prende vita il progetto di poesie in vernacolo e musica “Napoli Romantica” tuttora in fase di sviluppo. Per altri componimenti potete seguire il canale instagram.

 

 

Te cunuscevo già

 
I’ te cunuscevo già.
 
Ce sìmmo già ‘ncuntrate
 
‘int’ a n’ata vita.
 
‘O ppenzo ogni vvota
 
ca te veco: “io a ‘sta
 
guagliona ‘a saccio…”
 
E ogni mmossa, ogne 
 
pposa toja , m’ ‘o fà penza’
 
ancora cchiù assaje.
 
Forse è ppecchè 
 
te voglio bbene,
 
t’aggio vulute bbene
 
d’ ‘o primmo mumento,
 
d’ ‘a primma vota
 
ca m’hê guardato 
 
dint’ a ll’uocchie,
 
o è ppecchè ll’anema
 
torna, ma crideme,
 
nenne’, nuje ce 
 
cunuscimmo già.
 
 
E mme torna â mmènte,
 
n’ata vita, addo’ restaje pe tutta ‘a
 
vita ‘nziéme a tte. Ma sì, so’ ccerto,
 
so’ ssicuro, nuje simmo state comme
 
‘o sole e ‘a luna, chelli vvite
 
so’ vvulate comm’a nu suonno.
 
 
Ed dinto ê suonne 
 
te arrètrovo, bbella
 
e ffelice comme maje,
 
e ‘a quanti vvite t’amo, tu,
 
crideme, nunn’o ssaje. 
 
Carmine orofino
Un articolo di Poesie Metropolitane pubblicato il 23 Maggio 2021 e modificato l'ultima volta il 23 Maggio 2021

Articoli correlati

Poesie Metropolitane | 30 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: ‘A dignità, di Assunta Sperino

Poesie Metropolitane | 16 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: “Ma che tt’aspiétte?” di Rosa Mancini

Poesie Metropolitane | 9 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: Pasquale Foresta ” ‘A bbucia e ‘a verità”