fbpx
sabato 11 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

ABERRAZIONI CULINARIE

In California arriva la pizza arcobaleno, omaggio al gay pride e agli unicorni

Agroalimentare, Mondo | 29 Giugno 2018

L’ultima variante aberrante della pizza va in scena nel ristorante Dagwoods a Santa Monica, in California, ennesimo affronto americano alla vera e classica pizza napoletana, proclamata dall’Unesco alla fine dello scorso anno Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

La pizza arcobaleno che sul menù si chiama proprio “Rainbow Glitter Pizza” o “Magical AF” è stata presentata anche con l’appellativo “vomito di unicorno”.

L’idea sarebbe di celebrare, tra l’altro, il Gay Pride, perché richiama la bandiera arcobaleno che è anche il simbolo più utilizzato dal movimento di liberazione omosessuale.

La pizza all’inizio è stata introdotta in edizione limitata, spiegano i gestori della pizzeria californiana: “Ma la richiesta era enorme e abbiamo deciso di continuare a servirla”.

Mark Peters, direttore di Dagwoods, ha dichiarato: “Prima i bambini hanno perso la testa per questa pizza, adesso anche le persone di 70 anni la ordinano senza titubanze”. Anche alcune celebrità locali hanno utilizzato questo orrore servendolo nel loro show.

Tutto molto americano, ma vi prego: non chiamatela pizza!

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 29 Giugno 2018 e modificato l'ultima volta il 29 Giugno 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 3 Luglio 2020

ECCELLENZE DALL’IRPINIA

Il pecorino di Carmasciano è Presidio Slow Food, storia e tradizione della Valle d’Ansanto

Agroalimentare | 11 Giugno 2020

APN VS AVPN

E’ pizza war. Scontro tra associazioni sul forno elettrico: “Si rischia di perdere il riconoscimento Unesco”

Agroalimentare | 10 Giugno 2020

LA SVOLTA

La pizza napoletana col forno elettrico è certificata. Decisione storica dell’Associazione Verace Pizza Napoletana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi