fbpx
sabato 26 settembre 2020
Logo Identità Insorgenti

AGLI SCAVI DI POMPEI

Sono 57 i posti di lavoro offerti dal Mibac: ecco come presentare domanda

Cultura, NapoliCapitale | 24 Luglio 2014

scavi pompei

57 posti di lavoro agli scavi archeologici e al museo di Pompei. Sono stati pubblicati i bandi rivolti a diplomati e laureati. La società di riferimento è l’Ales – Arte Lavoro e Servizi SPA, società in house del MIBACT, che ha l’incarico di supportare il Ministero nella conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale a Pompei.

La società ha pubblicato 13 bandi finalizzati al reclutamento di 57 candidati. L’esperienza varia in base ai ruoli richiesti. Il contratto di lavoro è a tempo determinato. La selezione avverrà tramite delle prove scritte e test tecnici a risposta multipla, con colloqui conoscitivi a carattere tecnico-motivazionale.

Possono partecipare ai concorsi i candidati di cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea. E’ fondamentale, inoltre, non essere stati destituiti o dichiarati decaduti da un pubblico impiego.

Ecco tutti i posti a concorso:

– n. 30 Addetti per l’assistenza al pubblico e la vigilanza; n. 6 Addetti ufficio amministrativo gare e appalti; n. 1 Addetto Ufficio Contenzioso. n. 1 Assistente ESPI; n. 2 Esperti area web; n. 3 Fabbri – Manutentori cancelli; n. 2 Geometri per monitoraggio stato avanzamento lavori; n. 3 Operatori amministrativi per rendicontazioni amministrative; n. 1 Operatore ESPI; n. 3 Operatori Ufficio Contenzioso; n. 1 Responsabile Gestione Operativa; n. 1 Supervisor; n. 3 Tecnici informatici.

La domanda di partecipazione, comunque, va inviata entro l’11 luglio 2014. Per leggere i bandi e avere altre informazioni è possibile candidarsi sul portale ufficiale dell’azienda, alla sezione Lavorare in Ales .

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 24 Luglio 2014 e modificato l'ultima volta il 24 Luglio 2014

Articoli correlati

Cultura | 23 Settembre 2020

San Giovanni a Carbonara, l’emblema della mutevolezza di Napoli

Cultura | 8 Settembre 2020

CULTURA NEGATA

Piano City, la polizia municipale annulla concerto al Castel dell’Ovo

Campania | 18 Luglio 2020

IL RICORDO

Luciano non morirà mai per noi, generazione cresciuta con le sue storie

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi