lunedì 16 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

Al blu di Prussia, la presentazione del libro Star Workers

Eventi, News | 22 Aprile 2018

Alla galleria Al blu di Prussia, martedì 24 alle ore 18, sarà presentato il libro di Giuliano Gaveglia Star Workers. La visione dell’operaio (Guida Editore). Insieme all’autore interverranno Valerio Caprara, Maria Luisa Iavarone, Enzo La Penna e Gianfranco Pecchinenda.

Laureato in sociologia all’Università Federico II di Napoli, Gaveglia (1987) nella sua opera d’esordio si cimenta in una ricostruzione critica e raffinata della rappresentazione dell’operaio nel cinema.

Qual è l’idea che si ha dell’operaio? In che modo questa figura è divenuta simbolo di un’epoca ? Qual è il suo posto nell’immaginario collettivo? Sono queste le domande alle quali Star Workers tenta di rispondere. Si tratta, dunque, di un viaggio appassionato e appassionante attraverso la storia sociale e identitaria del lavoratore moderno, così come è stata narrata dalla “fabbrica dei sogni“.

Attraverso uno stile incisivo e immediato, ma non per questo meno sofisticato, Gaveglia mette in luce come il cinema sia riuscito a rappresentare la classe operaia in modo forse più rivelatore di tante inchieste e reportage, spesso addirittura anticipando scenari ed evoluzioni del sistema industriale e della psicologia dei soggetti esame.

Le sequenze sono incalzanti: la nascita dell’industria, i movimenti sindacali, le piazze gremite da cortei e bandiere rosse, fino ad arrivare all’operaio contemporaneo, schiacciato dalle trasformazioni tecnologiche, in piena crisi produttiva e identitaria. Ricca e variegata la filmografia utilizzata: Ettore Scola, Mario Monicelli, Federico Fellini, Fritz Lang e Sergej Ėjzenstejn sono solo alcuni dei nomi citati. Il volume è impreziosito da un interessante paragrafo redatto dal sociologo Luigi Caramiello.

Conciliando il suo vivo interesse per la politica con il rigore scientifico proprio della ricerca sociologica, Gaveglia narra dei lavoratori raccontati dal grande schermo: una storia che iniziò nel lontano 28 dicembre 1895, una passione antica ma tuttora accesa capace di suggerire tanti e diversi spunti di riflessione.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 22 Aprile 2018 e modificato l'ultima volta il 22 Aprile 2018

Articoli correlati

Eventi | 12 Settembre 2019

L’ANTEPRIMA

“Meno influencer, più Bud Spencer”. A Palazzo Reale si celebra Carlo Pedersoli, napoletano per sempre

Eventi | 9 Settembre 2019

ALL’EX BASE NATO

Ai nastri di partenza la prima edizione del Napoli Horror Festival

Eventi | 7 Settembre 2019

BUFALA FEST

Le Centenarie incontrano i bambini della Fondazione Fabozzi per una domenica di pizza e solidarietà

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi