fbpx
domenica 12 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

Altro che Patto per Napoli: per la città di Renzie stanziati 680 milioni di fondi statali ed europei

News | 1 Dicembre 2016

Il Patto per Firenze voluto da Renzi destina 680 milioni di euro alla città Toscana, più del doppio dell’accordo per Napoli.

NAPOLI, 1 DICEMBRE – L’accordo tra città metropolitana di Napoli e Governo, stipulato solo poche settimane fa da Renzi e il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, fu acclamato con grande entusiasmo dall’opinione pubblica, noi compresi.

L’ormai famoso Patto per Napoli prevedeva lo stanziamento di 308 milioni di euro complessivi di fondi statali ed europei utili a diversi interventi strutturali per la città tra i quali troviamo la metropolitana di Napoli, la bonifica dell’area est della città, l’abbattimento delle vele di Scampia e via dicendo.

Una bella somma direte voi, e lo pensavamo anche noi, almeno fino a quando siamo venuti a conoscenza del Patto per Firenze. Ebbene, la città di Renzi riceverà complessivamente 680 milioni di euro (seicento ottanta milioni di euro), più del doppio dell’area metropolitana di Napoli che oltretutto presenta un numero di abitanti tre volte maggiore (1 milione e 13 mila per la città metropolitana di Firenze contro i 3 milioni e 109 mila  della città metropolitana di Napoli).

Una bella fregatura quindi, soprattutto considerata la complessità amministrativa ed economica della città partenopea. In sostanza, fatti i debiti calcoli, parliamo di 671 euro procapite stanziati per i toscani e 99 euro per i campani, insomma, niente male.

Sia chiaro, non è nostra intenzione speculare contro la città di Firenze ma, quantomeno, mettere in risalto quelle che  sono le sostanziali differenze adottate nello stanziamento dei fondi.

Come diceva qualcuno: che facimmo, chi figli e chi figliastri?

O forse è sempre stato così…

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 1 Dicembre 2016 e modificato l'ultima volta il 1 Dicembre 2016
#Napoli   #renzi  

Articoli correlati

Eventi | 8 Luglio 2020

OPEN HOUSE

Il festival internazionale dell’architettura e del design torna a Napoli il 3 e il 4 ottobre

L'oro di Napoli | 5 Luglio 2020

L’ORO DI NAPOLI

Megaride, tra storia e leggenda

Imprese | 4 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

La Locanda Gesù Vecchio lancia un nuovo menù e un evento per la ripresa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi