fbpx
domenica 29 novembre 2020
Logo Identità Insorgenti

Ancora spari in un raid nel quartiere Sanità

News | 23 Febbraio 2017

A nulla è servita la memoria della morte del giovane Cesarano, a nulla sono serviti i camion blindati dei militari dell’operazione “strade sicure”, a nulla sono serviti i proclami di uno stato ancora una volta assente.

Nel quartiere Sanità si è tornato a sparare stamattina, alla luce del giorno. Quatto colpi esplosi, alcuni dei quali hanno colpito le vetrine della famosa pasticceria “Poppella”. Erano le 7.30 di questa mattina, con la città da poco sveglia, il popolo che comincia a scendere in strada, i bambini che raggiungono le scuole. In mezzo a tutta questa vita l’orrore della camorra e l’incapacità della sicurezza hanno creato una nuova giornata di terrore. Non sono stati registrati feriti, non stavolta, ma la rabbia rimane, e la paura, e la consapevolezza che, ancora una volta, Napoli è isolata.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 23 Febbraio 2017 e modificato l'ultima volta il 23 Febbraio 2017
#raid   #Sanità  

Articoli correlati

News | 25 Novembre 2020

L’ADDIO

I ricordi del Napoli di ieri e di oggi

Attualità | 31 Agosto 2020

LA DERIVA

Napoli, Anm: la propaganda leghista viaggia sul servizio pubblico

Sanità | 29 Aprile 2020

L’ INTERVISTA

Paolo Ascierto: il Sud regge ma non abbassiamo la guardia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi