lunedì 22 aprile 2019
Logo Identità Insorgenti

BASILICATA

A Pomarico una frana distrugge le case. Nessun ferito: erano state sgomberate pochi giorni fa

Ambiente, Attualità | 30 Gennaio 2019

A Pomarico, comune di 4mila abitanti in provincia di Matera, crollano le case all’improvviso… Nel comune di 4mila abitanti nei giorni scorsi – per fortuna – erano state sgomberate  diverse abitazioni. Ora non esistono più: sono venute giù in seguito a una frana. La zona interessata, a valle di corso Vittorio Emanuele, era transennata al momento del crollo: nessun ferito. La zona era già stata transennata e messa in sicurezza nei giorni scorsi, a seguito della frana dell’area antistante causata dal maltempo. Venticinque persone erano già state fatte evacuare, tra le quali molti anziani. Si tratta infatti della parte storica del paese. La Protezione civile Anpas di Montescaglioso invita a prestare la massima attenzione, in quanto potrebbero crollare altri edifici.

Secondo i tecnici del Comune e i Vigili del Fuoco, il movimento franoso era in atto da qualche tempo poi, complici le piogge insistenti cadute nella zona. Per cui lo scivolamento della sezione di terreno interessato è stato accelerato dalle condizioni metereologiche.

“Il fronte della frana ha una larghezza di cento metri e una profondità di trenta e si estende per centinaia di metri sino al canale Pezzillo” scrive in una nota il sindaco Francesco Mancini che ha emesso delle ordinanze d’interdizione al traffico della viabilità compromessa ed ha ordinato lo sgombero di abitazioni e qualche attività commerciale notificando il provvedimento a 24 destinatari.

Lo scivolamento del terreno ha provocato ”gravi ed estese lesioni alle infrastrutture urbane (strade, marciapiedi, muretti di protezione) e alle murature portanti di alcune abitazioni e locali ubicati a ridosso della strada”, riporta la relazione tecnica. Per gli sfollati il Comune ha deciso di accollarsi il pagamento delle spese riguardanti i canoni di affitto. Inoltre, c’è una corsa alla solidarietà da parte dei concittadini che stanno mettendo a disposizione locali e abitazioni per le famiglie rimaste coinvolte.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 30 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 30 Gennaio 2019

Articoli correlati

Ambiente | 8 Aprile 2019

SUL VULCANO

A Pasquetta squadre di volontari per monitorare il Vesuvio dai pic-nic selvaggi

Ambiente | 25 Marzo 2019

FRIDAY FOR FUTURE

La denuncia del gruppo di Napoli: “Governo sia coerente su decarbonizzazione”

Ambiente | 20 Marzo 2019

L’APPROFONDIMENTO

La canapa per ripulire i terreni inquinati: molti i progetti al sud

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi