giovedì 12 dicembre 2019
Logo Identità Insorgenti

Blitz nel rione Sanità: nove gli arresti

News | 25 Luglio 2017

La “stesa”, quella camorristica, ha un significato forte, dove la conseguenza del termine non è associata a chi esegue l’azione, ma a chi la subisce. Difatti sono i colpi sparati dai giovani camorristi del rione che fanno “stendere” al suolo gli abitanti di un quartiere, quello della Sanità, per non essere colpiti dai proiettili, che impazziti scheggiano serrande, porte, finestre, ecc. Esse hanno avuto il maggior risalto negli anni che vanno dal 2011 al 2016.

Questa mattina però a “stendersi” sono state nove persone – dall’azione lampo delle forze dell’ordine -, arrestate dopo un’indagine che si è sviluppata in questi ultimi anni dalla polizia e dai carabinieri incentrata su Antonio Genidoni, ritenuto il capo del clan, ma anche su altre persone collegate al suo nucleo familiare.

Il blitz è avvenuto dopo che la questura e i carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip di Napoli a carico dei nove soggetti ritenuti responsabili. I reati sono di: “associazione di tipo mafioso finalizzata a omicidi”, estorsioni, traffico di stupefacenti e violazione della legge sulle armi.

Si aspettano sviluppi positivi nella vicenda, gli investigatori hanno controllato giorno e notte il clan storico Esposito-Genidoni, inoltre ci sono state dichiarazioni dei “pentiti” che hanno fatto luce anche sulla vicenda dell’omicidio di Francesco Bara, ucciso nel dicembre del 2012.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 25 Luglio 2017 e modificato l'ultima volta il 25 Luglio 2017

Articoli correlati

Attualità | 6 Dicembre 2019

LA POLEMICA

Il disastro del nuovo piano traffico a Napoli: guide turistiche sul piede di guerra

L'oro di Napoli | 17 Ottobre 2019

L’ORO DI NAPOLI

Ulisse attraversa il Golfo di Napoli

Sport | 14 Ottobre 2019

PALLACANESTRO

Inizia con un passo falso il campionato della Gevi Napoli Basket in A2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi