lunedì 14 giugno 2021
Logo Identità Insorgenti

Bomba nella notte devasta la pizzeria Sorbillo

News | 16 Gennaio 2019

Mentre il Ministro dell’Interno si pavoneggia per la cattura di un uomo che 37 anni fa avrebbe ammazzato per scopi ideologici, entrando e uscendo dagli spogliatoi delle Forze dell’Ordine neanche fossero camerini di teatro d’avanspettacolo, la camorra a Napoli spadroneggia come se non avesse rivali. Ed in fondo è proprio così, in questo strano Paese. Succede che questa notte, intorno alle 3, in pieno centro storico di Napoli, esplode una bomba davanti all’ingresso della storica pizzeria Sorbillo di via Tribunali.

“Dopo l’incendio di 5 anni fa adesso arrivano anche le bombe… – commenta il celebre pizzaiolo napoletano – Mi scuso con tutta la Napoli “buona”, con l’Italia “buona” e con tutte le persone che vivono onestamente perché certi avvenimenti così forti ed eclatanti fanno cadere le braccia e demoralizzano la società. Sono stato nell’Arma dei Carabinieri ed ho scelto di fare il Pizzaiolo – conclude Gino Sorbillo – perché amo troppo la mia città e la amerò per sempre. La Napoli “sana” è sempre nel mio cuore.”

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 16 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 16 Gennaio 2019

Articoli correlati

Nun te scurdà | 19 Marzo 2021

Don Peppe Diana, il prete che, nel 1994, ha costretto la Primavera ad arrivare in anticipo

Nun te scurdà | 10 Marzo 2021

Francesco Salzano, il consigliere comunale di Afragola vittima della camorra

News | 10 Febbraio 2021

La più antica immagine della sirena Parthenope