martedì 19 febbraio 2019
Logo Identità Insorgenti

BUFALE GIGANTI

Munnezza fuori lo stadio dell’Atalanta per i napoletani? Come ti invento la notizia (con fotomontaggio)

Sport | 3 Dicembre 2018

Una bufala colossale messa in giro nel giorno di Atalanta-Napoli, una partita che è molto sentita soprattutto per il tema del razzismo negli stadi, per cui è stata promessa la sospensione delle partite e tolleranza zero nel caso di cori razzisti.

Inventori di questo schifo, soliti sitarelli web da due lire, che continuano a infestare il mondo dell’informazione virtuale con le loro bugie e le loro falsità, senza uno straccio di verifica. Quella che invece abbiamo fatto noi.

Cioé fanno circolare una foto che subito ci è sembrata un fotomontaggio – ma ovviamente le verifiche le abbiamo fatto ugualmente – che mostra un mucchio di munnezza fuori allo stadio di Bergamo, con tanto di altrettanto falso striscione, “Per farvi sentire a casa vostra” scrivendo un pezzo di indignazione- Abboccano in tanti.  Di vero c’è solo che gli ultras bergamaschi, con tanto di comunicato, non vogliono starci e hanno detto che per loro i cori sfottò fanno parte del gioco e che dunque stasera li intoneranno. Ma tutto qui, nulla di più. E per giunta il sitarello in questione manco cita il comunicato ufficiale dei tifosi bergamaschi…

Il sitariello barbaro, autore di questo scempio, manco vogliamo nominarlo. Certo è che cita a sua volta una fonte, quella che per prima ha pubblicato il maldestro montaggio fuori allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, dove stasera ci sarà il match con il Napoli: una pagina fb che si chiama Different People Style. Che però poi l’ha cancellata un’oretta dopo la pubblicazione.

La stessa cosa non è accaduta per il sitariello acchiappaclick, che invece ce l’ha ancora d’apertura.

Senza dignità, ok. Ma a questo punto anche senza alcun senso di responsabilità: l’unico obiettivo del sitariello pare quello di voler sciacallare sul tema. Oltre a contribuire a rafforzare il luogo comune che abbina Napoli alla spazzatura. Cosa alla quale siamo abituati, conoscendo questo sito come uno dei meno seri di Napoli..

Ah si, perché questa tafazziana pubblicazione purtroppo si fa qui.

Sempre peggio…

 

Ps: Rettifichiamo, non fa pena solo il sitariello ma anche alcuni quotidiani napoletani che si sono fioccati sulla notizia, come il Corriere del Mezzogiorno.  Viceversa dopo svariate ore il sitarello ignobile di cui sopra, dopo svariate ore, ha pubblicato rettifica, ammettendo di aver proposto una bufala senza alcuna verifica come è loro abitudine (e ovviamente la rettifica è conseguente a questo articolo, altrimenti non l’avrebbero mai fatta!)… Complimenti a tutti!

Ps del Ps: a un’ora dal match poi, arriva anche la smentita dell’Atalanta. A conferma di tutto: «Atalanta comunica di aver preso suo malgrado visione di alcune foto, evidentemente fake e oggetto di foto-montaggio, che ritraggono una falsa rappresentazione dello stadio di Bergamo – si legge nella nota -. Atalanta si dissocia da questo e da ogni altro comportamento che non sia conforme a principi di lealtà e correttezza». In coda al comunicato, la foto «dell’effettivo stato del luogo che è sotto la costante vigilanza dei preposti».

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 3 Dicembre 2018 e modificato l'ultima volta il 3 Dicembre 2018

Articoli correlati

Sport | 17 Febbraio 2019

POLVERI BAGNATE

Napoli, è allarme gol: col Torino, al San Paolo, terzo 0-0 nelle ultime cinque gare di campionato

Sport | 14 Febbraio 2019

EUROPA LEAGUE

Tris del Napoli a Zurigo: gli Azzurri ipotecano il passaggio del turno

Sport | 14 Febbraio 2019

L’ADDIO DEL CAPITANO

Hamsik saluta i tifosi su Instagram: “Sognavo di salutarvi abbracciato dal vostro applauso. Spero mi concederete un ultimo giro di campo al San Paolo”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi