sabato 15 dicembre 2018
Logo Identità Insorgenti

BUONE NOTIZIE

A Napoli riapre il Giardino pensile di Palazzo Reale

Cultura | 22 Novembre 2018

A conclusione del lungo e complesso restauro, riapre il Giardino pensile del Palazzo Reale di Napoli e si riscopre attraversando il percorso ‘disegnato’ dall’installazione site specific del maestro giapponese Uemon Ikeda, visitabile quest’ultima  dal 22 novembre all’8 gennaio 2019. L’inaugurazione è prevista questa mattina mentre l’apertura al pubblico del giardino pensile è  per sabato 24 e  la visita sarà possibile nei weekend fino al 6 gennaio 2019.
La manifestazione è organizzata dal Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente, curatrice della mostra, con la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti di Napoli diretta da Giuseppe Gaeta. Con il Patrocinio della Fondazione Italia Giappone dell’ Istituto Giapponese di Cultura in Roma.
Il restauro del Giardino è stato realizzato dal Segretariato Regionale per la Campania del MIBAC diretto da Mariella Utili, dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli diretta da Luciano Garella, RUP dell’intervento e dal Polo museale. Con il sostegno di: Amici di Capodimonte, SIEN S.r.l., Giovanni Scaturchio, Consorzio stabile Glossa.
Il giardino riapre anche con attenta ricostruzione filologica con la quale sono state selezionate le piante e le essenze antiche, come citate nelle carte e nei volumi su Palazzo Reale.

L ‘ installazione di Uemon Ikeda

Il dialogo tra Arte, Natura e Architettura, un punto nodale nel progetto ottocentesco del Giardino, è riproposto da Uemon Ikeda con il filo di lana e seta che accompagna il visitatore in un percorso nel Palazzo, che unisce interno ed esterno. L’artista intesse con il monumento un intenso colloquio che fonde Oriente e Occidente, passato e presente con squisita sensibilità, arte e leggerezza orientali. Il suo Filo rosso, una struttura aerea dalla trama sottile, come una lieve architettura effimera incontra e contrasta l’austera struttura monumentale e, pur nella sua fragilità, esprime un senso di forza e resistenza.
L’installazione è visitabile con il biglietto dell’Appartamento Storico

Visite al Giardino pensile

Sono previste visite accompagnate al giardino pensile ad opera  del personale Coopculture dal 24 novembre al 6 gennaio 2019 ogni sabato e domenica (tranne la domenica al museo ad ingresso gratuito), alle ore 11.30 e 12.00.
“Passeggiata con vista sul Golfo. Il giardino pensile di Palazzo Reale“, questo il nome dato al percorso che prevede una introduzione alla storia del Palazzo ed accompagnamento diretto al Giardino Pensile.
Durata 20 minuti | Costo € 2,00 a persona, più biglietto del museo (intero € 6,00, ridotto € 3,00) | Gruppi di max 25 persone.

Prenotazione consigliata al numero 848.800.288 (+39.06.39967050 dai cellulari e dall’estero), dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 / 14.00-17.00 | sabato 9.00-14.00.
E’ possibile prenotare direttamente in biglietteria 15 minuti prima dell’inizio della visita, solo se i gruppi non sono già saturi

Susy Martire

Susi Martire

Guida turistica abilitata in Campania, Consigliere e portavoce ufficiale dell’Associazione Guide Turistiche Campania; Laureata in Lingue e letterature straniere; appassionata di Archeologia, in particolare innamorata di Pompei e di tutto ciò che le riguarda. Segni particolari: Angeler… cioè fan di Alberto Angela (è un difetto?)

Articoli correlati

Cultura | 14 Dicembre 2018

GIOCHI INNOVATIVI

Inaugurata la Escape room culturale “San Lorenzo Escape”

Cultura | 14 Dicembre 2018

CALENDARIO DELL’AVVENTO

14 dicembre – L’oste, un diavolo sotto mentite spoglie

Cultura | 13 Dicembre 2018

CALENDARIO DELL’AVVENTO

13 dicembre – Il pastore della meraviglia che vede la luce (e che in alcune zone del Sud era legato ai riti di Santa Lucia)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi