fbpx
domenica 31 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

CAMPANIA

I lavoratori Apu: “Si assorbano subito i duemila precari nella p.a.”

Precariato | 29 Ottobre 2019

In occasione dei presidi territoriali regionali campani che si sono svolti stamattina 29 ottobre 2019 a Napoli, Benevento, Caserta e Salerno, i lavoratori APU (di pubblica utilità), vista l’apertura da parte del ministero dello sviluppo economico sulla loro vertenza lavorativa e della conseguente interlocuzione che il ministero sta avendo con l’ente regionale, chiedono l’immissione di duemila unità lavorative negli uffici di pubblica amministrazione tramite progetto a termine.
Ormai da quasi un anno oltre 2000 ex percettori di ammortizzatori sociali, coinvolti in progetti di pubblica utilità presso gli enti locali campani, si trovano in condizioni drammatiche, senza un lavoro stabile,
in balia di corsi di formazione e progetti regionali di ricollocamento lavorativo che non hanno portato nessun beneficio ai senza lavoro della nostra regione.
Giovanni Pagano, coordinatore sindacale USB – Federazione del sociale della vertenza lavorativa in questione, dichiara a tal proposito: “Registriamo solo l’enorme sperpero di denaro pubblico rispetto ai fondi della programmazione europea 2014-2020, destinati a disoccupati e ad ex percettori di ammortizzatori sociali, che sarebbero potuti essere utilizzati in bel altro modo: ad esempio per andare in soccorso alle P.A. locali che oggi, a causa dei pensionamenti e della quota 100, sono in una grave carenza di personale. Nelle scorse settimane si è finalmente aperto il dialogo tra Regione Campania e Ministero del Lavoro proprio attorno alla vicenda APU, chiediamo una maggiore attenzione da parte dei Prefetti campani, al fine di sollecitare una rapida risoluzione di una drammatica vicenda che vede coinvolti 2600 lavoratori APU e le loro famiglie.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 29 Ottobre 2019 e modificato l'ultima volta il 29 Ottobre 2019

Articoli correlati

Precariato | 3 Febbraio 2020

APPELLO A FRANCESCHINI

I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Precariato | 29 Gennaio 2020

CONCORSI

Preselettive vigilanti nei Musei, la lotteria tristissima di uno Stato incapace di garantire il futuro

Precariato | 21 Gennaio 2020

REDDITO DI CITTADINANZA

Oltre un milione i beneficiari: il 61% è al Sud

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi