mercoledì 21 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

Campania. Pronti 157 milioni di euro per progetti contro il cancro

News | 11 Settembre 2018

La regione Campania entra in gioco nella lotta contro il cancro attraverso un piano di investimenti per circa 157 milioni di euro.

Una serie di interventi ambiziosi, almeno stando a visualizzare le tre linee guida varate da una commissione di esperti internazionali, da cui scaturiscono i bandi finanziati: 42 milioni di euro per 4 progetti di potenziamento delle infrastrutture di ricerca oncologiche; 55 milioni per 11 progetti per lo sviluppo di piattaforme tecnologiche oncologiche e di approcci terapeutici, diagnostici e farmaceutici innovativi; 20 milioni per 28 progetti finanziabili di “Campania terra del buono” per il trasferimento tecnologico e la prima industrializzazione. Ci sono altri 40 milioni di risorse stanziate per le due linee di infrastrutture tecnologiche e piattaforme.

Spiega il presidente Vincenzo De Luca: “La comunità scientifica, i centri di ricerca, i nostri ospedali, il Pascale, le università, sono impegnate in una sfida: vincere il cancro. Per lavorare su un progetto di ricerca con l’obiettivo di produrre un vaccino contro le diverse patologie oncologiche, abbiamo deciso di impegnare risorse importanti, quasi 160 milioni. Neanche a livello nazionale se ne utilizzano tante per un progetto di ricerca su un unico obiettivo. Abbiamo questa ambizione, quindi se servono altri 150 milioni i ricercatori non avranno limiti finanziari, però dovranno portare risultati. Parliamo della ricerca farmacologica, del miglioramento di condizioni di vita e cura dei pazienti, tecnologie chirurgiche e mediche quanto meno invasive e devastanti per il corpo soprattutto delle donne. Dobbiamo essere capaci di produrre brevetti, produzione di farmaci e tecnologie.

Abbiamo cominciato a finanziare le prime due linee di ricerca sulle tre che abbiamo selezionato. Abbiamo messo intorno a un tavolo tutti i migliori cervelli, finanziato la ricerca, ci aspettiamo risultati importanti per milioni di persone. Auspico anche che ogni due mesi ci sia una sessione di lavoro tra i responsabili dei diversi progetti per un coinvolgimento pieno di tutti in questa questa sfida. Togliamo di mezzo le piccole gelosie e puntiamo l’obiettivo”.

Un articolo di Antonio Barnabà pubblicato il 11 Settembre 2018 e modificato l'ultima volta il 11 Settembre 2018

Articoli correlati

Beni Culturali | 31 Luglio 2019

RETI VIRTUOSE

Torna la rassegna “Un’estate da Re. La Grande Musica alla Reggia di Caserta”

Senza categoria | 26 Luglio 2019

L’INCHIESTA

Termovalorizzatore di Acerra: evitare nuove ecoballe durante la manutenzione è possibile

Attualità | 20 Luglio 2019

VERSO L’EMERGENZA?

A settembre 90mila tonnellate di monnezza rischiano di restare a terra solo a Napoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi