lunedì 19 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

Campania. Riapre al culto la chiesa cinquecentesca del castello di Baia

News | 30 Maggio 2018

Domenica 3 giugno sarà una data importante per i cittadini di Baia: sarà infatti riaperta la chiesa della Madonna del Pilar, all’interno del famoso Castello aragonese. Risalente alla metà del ‘500, il prestigioso edificio rappresenta da sempre un luogo importante, sia dal punto di vista religioso che storico-artistico, per la comunità, la quale potrà finalmente riusufruire della struttura dopo diversi anni di oblio.

La lodevole iniziativa, in collaborazione con la Diocesi di Pozzuoli, è stata promossa dal Parco Archeologico dei Campi Flegrei, inserendosi in una prospettiva particolarmente interessante anche sotto l’aspetto turistico, come sottolinea il direttore Paolo Giulierini: “La riapertura della Chiesa segna un momento importante di dialogo con il territorio. Una sinergia tra enti e attenzione per la comunità locale, molto legata all’antico edificio di culto.

Per il Parco la presenza dell’antica Chiesa rappresenta un valore aggiunto ed offre una possibilità in più per visitare anche il Castello e il museo archeologico dei Campi Flegrei. L’attenzione al recupero e all’integrazione dei beni presenti, con il coinvolgimento di tutte le realtà presenti in questo bacino, è una strada che intendiamo percorrere ancora in altri ambiti”.

Un articolo di Antonio Barnabà pubblicato il 30 Maggio 2018 e modificato l'ultima volta il 30 Maggio 2018

Articoli correlati

Beni Culturali | 14 Agosto 2019

FERRAGOSTO AL MUSEO

La lista dei siti archeologici e museali aperti il 15 agosto

Beni Culturali | 12 Luglio 2019

DOPO 20 ANNI

Riaperta al Mann la sezione Magna Grecia

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi