fbpx
domenica 29 marzo 2020
Logo Identità Insorgenti

Capodimonte. Centinaia di opere online grazie all’accordo con Google Arts

News | 30 Ottobre 2018

Da oggi centinaia di capolavori, ospitati nella suggestiva cornice del museo di Capodimonte, escono dai propri “confini” fisici, entrando ufficialmente nel mondo del web.

È stato infatti stipulato un accordo con Google Arts e Culture, grazie al quale oltre 536 opere d’arte saranno accessibili da milioni di visitatori in tutto il pianeta.Tesori del calibro di “La Flagellazione di Cristo” di Caravaggio, “Danae” di Tiziano, “La parabola dei ciechi” di Bruegel il Vecchio e tanti altri godranno quindi dell’ammirazione di nuove “fette” di pubblico, magari invogliate successivamente a concretizzare la propria visita dal vivo.

Tutto ciò rientra nell’iniziativa “Grow with Google Napoli“, presentata il 29 ottobre presso la Camera di Commercio. Il progetto, che coinvolge anche altri musei e istituzioni culturali partenopee, prevede anche seminari gratuiti per l’insegnamento delle competenze digitali e uno spazio fisico temporaneo, aperto gratuitamente fino al 3 di novembre presso il Palazzo della Borsa (Sala delle Grida), il quale ospita la mostra interattiva “Napoli Città d’Arte”.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 30 Ottobre 2018 e modificato l'ultima volta il 30 Ottobre 2018

Articoli correlati

Italia | 12 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Libri, film, giga gratuiti: i regali delle aziende digitali per questi giorni di quarantena

L'oro di Napoli | 16 Dicembre 2019

L’ORO DI NAPOLI

16 dicembre 1631: San Gennaro ferma la lava

Beni Culturali | 12 Ottobre 2019

MUSEI

Franceschini conferma Bellenger alla direzione del Museo di Capodimonte

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi