fbpx
giovedì 4 giugno 2020
Logo Identità Insorgenti

VOTO A PERDERE

“Cara diaria”: ora Bassolino si vuole riprendere il Pd (disastrato)

Voto a Perdere | 27 Aprile 2016

VOTOAPE

Se dovesse girarlo oggi a Napoli, lo storico film di Nanni Moretti sarebbe “Cara Diaria”. Il Pd è sventrato dai fatti degli ultimi giorni. Le capriole della candidata a sindaco che cerca rovinosamente di trasformarsi in “vittima di violenza” dopo che si è saputa la questione indennità da parlamentare a coprire la sua campagna elettorle. E ieri le indagini sulle collusioni mafiose a Caserta che vedono il big Stefano Graziano sotto inchiesta. E qualcuno già annuncia sviluppi clamorosi dopo gli arresti di imprenditori e mafiosi.

In questo scenario disastroso ecco che rispunta la vecchia volpe mai arresa: Antonio Bassolino. Ogni giorno spara i suoi colpi ben assestati dai social: nel mirino la segreteria nazionale e i vertici locali. La chiacchierata con Renzi lo scorso 6 aprile è servita a battere cassa. Il suo obiettivo è riprendersi il Pd napoletano in vista del congresso del 2017 e tornare ad essere attore nazionale (alleanza con Emiliano?). Ha già inserito suoi uomini nel comitato elettorale della Valente (tra cui boys renziani in cerca d’autore) e chiede candidati a presidente di municipalità, oltre che in lista.

Il congresso si vince con le tessere e quelle le fa chi sta sul territorio. Alla vecchia volpe sono mancati proprio i 500 voti del suo ex pretoriano Borriello che, ai bei tempi, gli garantiva anche tessere nella periferia orientale. Bassolino non ne vuole sapere di perdere così e il Pd è una prateria disastrata su cui mettere le mani.

#giornalistainfame

Un articolo di Giuseppe Manzo pubblicato il 27 Aprile 2016 e modificato l'ultima volta il 27 Aprile 2016

Articoli correlati

Voto a Perdere | 6 Giugno 2016

VOTO A PERDERE

Non è il Pd ma la Napoli anomala ad avere cuore e coraggio

Voto a Perdere | 3 Giugno 2016

VOTO A PERDERE

Finita la campagna elettorale: due premi speciali

Voto a Perdere | 23 Maggio 2016

VOTO A PERDERE

Impresentabile Pd con i suoi candidati “Verdini” di vergogna

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi