sabato 20 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

Caravaggio. Ritrovata a Tolosa opera del seicento partenopeo

News | 14 Aprile 2016

Caravaggio_-_Giuditta_e_OloferneI critici d’arte consultati sembrano essere tutti d’accordo, la tela ritrovata in una casa di discendenti di un ufficiale di Napoleone a Tolosa sarebbe l’opera “Giuditta che decapita Oleferne”, che Caravaggio realizzò agli inizi del seicento a Napoli. A rivendicare la paternità partenopea dell’opera è il Movimento Neoborbonico, che con ogni probabilità ipotizza si tratti di uno dei tanti furti effettuati durante il decennio francese, opera dunque trafugata dalla ricca collezione napoletana per essere portata in patria francese.

Una rivendicazione talmente forte da coinvolgere anche il sindaco di Napoli Lugi De Magistris, al quale i neoborboni chiedono di riconsocere la proprietà dell’opera di Caravaggio, in quanto patrimonio unico della città di Napoli.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 14 Aprile 2016 e modificato l'ultima volta il 14 Aprile 2016

Articoli correlati

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

News | 17 Maggio 2019

Parco della Marinella, entro l’anno i lavori di riqualificazione

News | 16 Maggio 2019

VIDEO | Accorinti, già sindaco di Messina: “Salvini? Un nazi-fascista”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi