fbpx
sabato 24 ottobre 2020
Logo Identità Insorgenti

CARNEVALE A SCAMPIA

L’associazione Gridas: tra divertimento, colore e denuncia sociale

Battaglie, Eventi, Identità | 19 Gennaio 2015

 

 

10393862_10205773695131029_1560172266134793567_n

“Far capire ai ragazzi che la  fantasia non fa cognome Disney, ma è qualcosa che appartiene a tutti. Un disegno su un muro è un tentativo di comunicazione altra,indirizzata a piu’persone di quelle che possono leggere un testo scritto.Il dipingere sagome ad altezza umana serve per confonderle con quelle che  si trovano a passare…”  

Felice Pignataro 

 

Il Gridas (gruppo risveglio dal sonno, con riferimento alla frase di una delle incisioni della “quinta del sordo” di Francisco Goya: “el sueño de la razon produce monstros”) è un’associazione culturale senza scopo di lucro fondata nel 1981  grazie alla volontà e alla creatività di Felice Pignataro, Mirella La Magna, Franco Vicario che da oltre trent’anni continuano ad operare  ininterrottamente nel quartiere di Scampia.

Dalla sede nei locali abbandonati del Centro Sociale dell’Ina Casa di Secondigliano e poi in via Monterosa  a Scampìa, il Gridas ha comunicato al mondo attravero i murales che nascevano ovunque, dalle scuole ai quartieri periferici.

Nel 2004 Felice Pignataro muore ma  il Gridas continua a portare avanti una serie di iniziative intraprese come il cineforum gratuito settimanale e il carnevale di quartiere, restando così un punto di riferimento per la periferia nord di Napoli.

Mirella, moglie di Felice, ci racconta come nel 1983 con suo marito decisero di creare quello che poi sarebbe divenuto  il Carnevale storico del quartiere, con l’intento di voler ridare a questa festa il suo antico significato, ovvero quello che utilizza lo  sfotto’ come strumento  di denuncia di problematiche sociali, quello in cui il  povero può sbeffeggiare il ricco.

La loro scelta nasce anche in contrapposizione a  quella didattica, in uso nelle scuole, di festeggiare il Carnevale solo come una sfilata di belle maschere, dove per l’ ennesima volta il ricco vinceva sul povero.

Nel tempo al Gridas si sono riunite tutte le varie associazioni del territorio, dal Mammut all’ Arci Scampia, ai “volontari per ripuliamo Napoli” fino a (R)esistenza Anticamorra e al Comitato Vele; cui si aggiungeranno poi bande musicali provenienti anche da Roma e da altre parti d’Italia.

E’ grazie al lavoro di associazioni come questa che Scampia oggi, da quartiere senza storia, formato da generazioni arrivate da altre zone della città, inizia ad avere una tradizione locale e una propria identità con relativo orgoglio d’ appartenenza.

Quest’anno ci sara’ il 33° Corteo di Carnevale di Scampia; il tema sarà: “CIUCCI PER CHE E PER CHI ovverosia Scuola SCUOLA / Scuola MAL-TRATTATA”, in riferimento alla pessima situazione in cui versa la scuola pubblica al pari degli altri servizi pubblici in Italia, ma con l’aggravante che la scuola deve (o dovrebbe) formare il futuro del paese.

La partenza è stata stabilita per domenica 15 Febbraio dalla sede del Gridas a Scampia ma per chi volesse partecipare i laboratori per la costruzione dei carri e delle maschere – in cui si useranno, come sempre, materiali non inquinanti e riciclati – sono già al lavoro.

Così Scampia, troppo spesso etichettata come quartiere di camorra, inizia a raccontarsi invece come territorio in cui il popolo chiede fortemente che gli sia ridato ciò che troppo spesso gli è stata negato: ” la nomalità”.

Ada Palma

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 19 Gennaio 2015 e modificato l'ultima volta il 30 Aprile 2017

Articoli correlati

Battaglie | 19 Ottobre 2020

CONTRO LE RESTRIZIONI

Bloccato accesso Amazon di Arzano, in mattinata manifestazione a Napoli

Battaglie | 18 Ottobre 2020

IL MESSAGGIO

Pugno alzato e manifesto “End police brutality in Nigeria”: le ragioni di Victor Osimhen

Battaglie | 11 Settembre 2020

IL CORTEO

“Leghista terrone sei lo scuorno del meridione”. In piazza la Napoli anti-Salvini

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi