fbpx
venerdì 7 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

CASSA INTEGRAZIONE PER TUTTI

Salvini mette alla porta 70 dipendenti della Lega Nord. “Non abbiamo soldi”

Attualità, Lavoro, Politica | 28 Ottobre 2014

++ LEGA: CARABINIERI E GDF IN SEDE VIA BELLERIO A MILANO ++

Il taglio del finanziamento pubblico ai partiti mette in crisi anche il Carroccio. La Lega ha avviato le procedure per mettere in cassa integrazione i suoi 70 dipendenti. E’ l’esito della riunione di ieri in via Bellerio, per fronteggiare la difficile situazione economica del movimento. Al tempo stesso, il Carroccio ha deciso di aumentare il contributo versato al partito dagli eletti.

“Poveri in quanto a soldi, ma ricchi di idee e di consensi. Per questo abbiamo deciso di tagliare le spese del partito e di puntare sul nostro generosissimo volontariato, chiedendo un grosso contributo ai nostri parlamentari, assessori e consiglieri per poter dare il massimo aiuto ai 70 lavoratori-militanti che hanno accompagnato la Lega fino ad oggi. Risparmiare oggi, per costruire le vittorie di domani”, ha scritto in una nota Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, spiegando la riorganizzazione interna del movimento.

Ci domandiamo, se la Lega non è in grado di tutelare i posti di lavoro di 70 dipendenti, in quale modo pensa di essere credibile sui temi caldissimi dell’occupazione, del lavoro e del precariato.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 28 Ottobre 2014 e modificato l'ultima volta il 28 Ottobre 2014

Articoli correlati

Attualità | 7 Agosto 2020

COVID & LOCKDOWN

Desecretati verbali del Comitato Scientifico: “Adottare misure differenziate nelle varie regioni”

Attualità | 26 Luglio 2020

MODELLO LOMBARDO

Se l’indagato è Fontana per Salvini è persecuzione

Attualità | 25 Luglio 2020

VERGOGNA

La Gomorra piacentina e le solite “mele marce” con volti coperti da copyright

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi