mercoledì 20 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

Castellammare di Stabia. Riapre dopo sei mesi di restauro Villa Arianna

News | 16 Aprile 2019

Dopo i danni causati dal maltempo lo scorso ottobre e sei mesi di restauro, riapre al pubblico Villa Arianna, piccolo gioiello del II secolo a.c facente parte degli scavi archeologici dell’antica Stabiae.

I lavori, i quali hanno interessato in particolar modo la puntellatura della moderna copertura nell’atrio, rappresentano un piccolo ma fondamentale segnale di ripresa, come sottolinea il comitato per gli scavi di Stabia, fondato nel 1950: “Finalmente un buon segnale per l’archeologia di questa città. Con quest’occasione si può rilanciare un sito prestigioso come questo”.

Vanno segnalate in quest’ottica il trasferimento di alcuni reperti della villa alla mostra “Dei, Uomini Eroi“, che si aprirà il 18 aprile al museo Hermitage di San Pietroburgo, e il futuro progetto di collocazione di tutti i ritrovamenti in un museo archeologico ad hoc, allestito proprio nella Reggia di Quisisana a Castellammare.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 16 Aprile 2019 e modificato l'ultima volta il 16 Aprile 2019

Articoli correlati

News | 30 Settembre 2019

LA POLEMICA

A Torino foto dei suoi studi in mostra. Il comitato no Lombroso: “Scatti razzisti”

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

News | 17 Maggio 2019

Parco della Marinella, entro l’anno i lavori di riqualificazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi