fbpx
giovedì 1 ottobre 2020
Logo Identità Insorgenti

C’è la firma! siglato il patto per Napoli

News | 26 Ottobre 2016

Napoli6Arriva la firma attesa questa mattina tra il premier Matteo Renzi ed il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, patto che suggella l’arrivo dei 308 milioni di euro per l’area metropolitana di Napoli. Sono bastate due settimane per chiarire tutti i punti caldi e chiudere un accordo che finalmente riconosce al capoluogo partenopeo degli investimenti necessari e fondamentali per fare un passo avanti verso la rinascita che sta coinvolgendo Napoli in questi anni. Nonostante le avversità e le differenti idee politiche, De Magistris e Renzi si incontrano per Napoli e per la città, quando si è sempre criticato il distacco del primo cittadino partenopeo, che a detta di molti avrebbe con il suo atteggiamento distrutto ogni tipo di accordo o collaborazione con il Governo. Sembra invece, tra il silenzio mortificante di chi annunciava disastri a destra e a manca, che la tenacia e lo scontro legittimo nei confronti dei diritti fondamentali, abbia ripagato nuovamente.

Lo stesso premier Renzi annuncia che nonostante le divergenze “Napoli è più importante di tutto”, spiegando poi la dinamica del patto e la sua logica, “il governo controlla i sindaci, i sindaci controllano il governo e le esigenze dei cittadini, poi ci sono i cittadini, che controllano sia governo che sindaci”.

Anche il sindaco De Magisitris commenta il patto in maniera soddisfatta, “questo patto risponde ad esigenze ed attese reali del territorio. E sono interventi strategici che ridanno anche dignità ai nostri luoghi e alla vita dei cittadini”.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 26 Ottobre 2016 e modificato l'ultima volta il 26 Ottobre 2016

Articoli correlati

Attualità | 31 Agosto 2020

LA DERIVA

Napoli, Anm: la propaganda leghista viaggia sul servizio pubblico

Battaglie | 20 Luglio 2020

LA PROTESTA

L’ultimatum di Officina delle Culture: “Consegneremo le chiavi al Sindaco”

Attualità | 21 Maggio 2020

FATE PRESTO

L’Officina delle Culture ancora in bilico: le risposte di Comune e Asia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi