domenica 17 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

CENTRO STORICO

Via dei Tribunali, prime telecamere un anno dopo la pedonalizzazione

Infrastrutture e trasporti | 7 Novembre 2019

Con Delibera di Giunta Comunale del dicembre 2018 su proposta degli Assessori Alessandra Clemente e Mario Calabrese è stata istituita l’Area Pedonale di via dei Tribunali. Per il controllo dell’Area Pedonale è stato installato un primo varco elettronico, in via Tribunali angolo via Nilo, come previsto nella citata delibera. I lavori relativi all’installazione e ai collegamenti telematici necessari per il funzionamento dell’occhio elettronico sono terminati e, con apposita Ordinanza, sono state programmate le attività di pre-esercizio e la definitiva attivazione del controllo telematico dell’accesso.

Pertanto, dal giorno 8 novembre 2019 inizierà la fase di pre-esercizio del varco elettronico di rilevazione dell’accesso in via dei Tribunali, posto in all’angolo via Nilo.

Nel periodo di pre-esercizio, che durerà fino al 7 dicembre 2019, l’accesso di via dei Tribunali angolo via Nilo sarà presidiato, dalla Polizia Municipale, anche al fine di dare informazione ai cittadini interessati dal provvedimento e che provvederà a sanzionare i trasgressori.

Dal giorno 8 dicembre, non ci sarà più il presidio della Polizia Municipale e il varco sarà posto in esercizio e le sanzioni per i trasgressori saranno elevate in automatico come avviene per gli altri varchi già attivi in città.

L’Area Pedonale di via dei Tribunali comprende le seguenti strade, :

via dei Tribunali (dall’intersezione con via Duomo fino all’intersezione con via Atri e via Nilo), Piazza dei Gerolomini, vico dei Gerolomini, piazza San Geatano, vico Giganti, piazzetta Giganti, vico Cinque Santi, vico San Pellegrino, vicoletto I San Paolo, vicoletto II San Paolo, vico Scorziata, Fondaco San Paolo, via San Paolo, vico Storto Purgatorio ad Arco, vico Purgatorio ad Arco.

Potranno accedere all’Area Pedonale:

a) i veicoli dei residenti;

b) i veicoli dei non residenti proprietari di posti auto fuori sede stradale;

c) i veicoli delle Forze dell’Ordine, di emergenza e di soccorso;

d) i veicoli della Protezione Civile esclusivamente per attività da svolgersi all’interno dell’Area Pedonale;

e) i veicoli, compreso taxi, che accompagnano disabili nell’area pedonale;

f) i Taxi e NCC (noleggio con conducente) diretti al prelievo o all’accompagnamento di utenti all’interno dell’Area Pedonale;

g) veicoli per il trasporto merci: trasporto merci per servizi interni all’Area Pedonale (carico e scarico consentito dalle 8.00 alle 10.00 per un tempo massimo di 30 minuti);

h) veicoli intestati a Società ed Aziende erogatrici di pubblici servizi esclusivamente per attività da svolgersi all’interno dell’Area Pedonale.

I cittadini residenti sulle strade interne al’area pedonale saranno abilitati automaticamente nel nuovo sistema senza alcuna richiesta mentre i non residenti ma proprietari di posti auto fuori sede stradale dovranno recarsi presso l’ufficio che rilascia i permessi di accesso alle Aree Pedonali sito presso la Municipalità 2 di piazza Dante per l’inserimento dei veicoli nelle liste degli autorizzati.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 7 Novembre 2019 e modificato l'ultima volta il 7 Novembre 2019

Articoli correlati

Infrastrutture e trasporti | 29 Ottobre 2019

LA VERGOGNA

Tangenziale di Napoli fattura 71 milioni ma chiede cassa integrazione per 184 lavoratori

Infrastrutture e trasporti | 25 Ottobre 2019

L’ORDINANZA

Tangenziale di Napoli, da mezzanotte non si paga. Fino al 31 dicembre

Infrastrutture e trasporti | 24 Ottobre 2019

LA PRESA IN GIRO

Tangenziale di Napoli gratis: ma solo per breve tempo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi