martedì 10 dicembre 2019
Logo Identità Insorgenti

CITTA’ METROPOLITANA

Bombe carta e contestazioni di Casa Pound a De Magistris: cosa succede in città?

Attualità, Politica | 12 Ottobre 2014

votodema

Tensioni stamane davanti al seggio presso il quale si era recato Luigi De Magistris, dopo la riammissione al voto da parte del Tar, per partecipare all’elezione del Consiglio Metropolitano di Napoli.

Una bomba carta esplosa verso le 11,35 in via Oberdan e le contestazioni da parte di alcuni estremisti della destra cittadina avrebbero spinto il Sindaco, su suggerimento anche delle forze dell’ordine presenti, a rimandare il voto al pomeriggio.

Sul posto erano presenti in forma di protesta anche alcuni lavoratori degli ex Consorzi di bacino, da tempo senza stipendio, i quali però si sono dichiarati estranei alla contestazione al sindaco.

Non sappiamo se siano stati presi provvedimenti da parte dalle forze dell’ordine per quanto accaduto, ma pare che nessuno si sia smosso più di tanto in tal senso.

Episodio, questo, che fa il paio con quanto accaduto solo sabato davanti al liceo J. Sannazaro, quando, all’orario di uscita, un gruppo di ragazzi appartenenti a Blocco Studentesco (sezione studentesca di Casa Pound ) hanno aggredito uno studente del liceo per non aver voluto accettare un loro volantino.

Il tutto, guarda caso, proprio all’indomani della grande mobilitazione studentesca nazionale, che ha portato migliaia di studenti in ben 100 piazze italiane, per dire no all’ assurdo piano di riforme che Renzi vorrebbe riservare al mondo della scuola.

Anche in questa occasione pare che le forze dell’ordine, chiamate in soccorso, non abbiano preso alcun provvedimento contro gli aggressori.

Forse sono solo coincidenze, o forse no… fatto sta che la tensione in città è palpabile e preannuncia quello che sarà un autunno caldo, caldissimo per chi lotta e per chi scenderà in piazza per difendere i propri diritti.

Noi, come sempre, saremo con loro.

Floriana Tortora

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 12 Ottobre 2014 e modificato l'ultima volta il 13 Ottobre 2014

Articoli correlati

Attualità | 10 Dicembre 2019

LA NOMINA

Ioia, nuovo garante dei detenuti: una scelta giustissima

Attualità | 7 Dicembre 2019

LA DENUNCIA

All’asta la casa natale di Pino Daniele: continua la speculazione sul centro storico

Attualità | 6 Dicembre 2019

A VARESE

Schiaffeggiava i suoi alunni chiamandoli terroni: maestra sospesa dal gip per sei mesi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi