martedì 20 aprile 2021
Logo Identità Insorgenti

Club Napoli Monaco di Baviera: da Partenope alla Baviera

Club Napoli nel Mondo | 28 Febbraio 2021

Oggi la rubrica dei Club Napoli nel Mondo ci porta a Monaco di Baviera, dove incontriamo due Napolitani perfettamente integrati nella realtà bavarese.
Antonio Tufano e Giuseppe Miranda, rispettivamente presidente e vicepresidente del Club Napoli Monaco di Baviera, nomi e cognomi e tratti somatici per niente teutonici.

Un club nato nel 2015

Andiamo a conoscerli:  “La nostra avventura è iniziata molti anni or sono, ma solo nel settembre del 2015 abbiamo fondato il Club Napoli Monaco di Baviera” racconta il  presidente Antonio.
“Attualmente siamo 86 amici, e fanno parte di questa famiglia non solo soci residenti nei dintorni di Monaco, ma anche amici che, pur risiedendo per vari motivi in altre parti d’Europa, sono sempre pronti in ogni occasione a sostenere ed a condividere la passione per il nostro Napoli.
Abbiamo un gruppo molto affiatato in curva B dove di solito una parte di noi, a rotazione, segue gli incontri al Diego Armando Maradona”-

Infatti ci capita spesso di incrociarli al bar/ritrovo di tifosi, posto di fronte alla Curva.

I riti scaramantici del Club: dalle maglie portafortuna ai posti “fissi” dove guardare Il Napoli

“Chi non ha la possibilità , può seguire i propri beniamini seduto su un comodo divano al club, dove facciamo un gran tifo e da buoni campani, siamo un po’ tutti scaramantici. Il rito di alcuni di noi è sedersi da anni al posto di sempre, altri indossare la maglietta portafortuna”.

Le conseguenze della pandemia sul Club

I loro sguardi si intristiscono all’improvviso: “La pandemia ci ha privato della condivisione: lo stare insieme, l’incontrarci ad ogni partita, il confrontarci e discutere il pre e post partita. È un tonfo al cuore vedere il club con i divani vuoti, la tv spenta e soprattutto lo stadio vuoto.
Il calcio non è solo la partita in sè o amare la propria squadra del cuore: va ben oltre. Noi più che un club abbiamo costituito una famiglia che condivide la grande passione del Napoli.
Ora ci teniamo in contatto in chat sperando di poterci riabbracciare quanto prima”.

Una sede nel segno dell’identità

La loro sede sprizza identità da ogni angolo: “Siamo molto legati alle nostre radici, infatti lo stemma del Regno delle Due Sicilie è presente in tutti i nostri gadget. Alcuni di noi ha deciso di imprimerselo sulla pelle. Per far intuire il nostro attaccamento alle radici fuori al nostro Club abbiamo l’emblema del regno delle Due Sicilie e non il logo del Club”.

È si… per i nostri fratelli lontani tifare Napoli è molto più che seguire una semplice partita.

“Il nostro club è aperto tutto l’anno – prende la parola Miranda – ed essendo un gruppo molto unito ci definiamo una famiglia : non solo soci di una passione che ci accomuna. Si organizzano serate con piatti tipici campani, grazie alle nostre donne che condividono la passione partenopea e ci sostengono in queste avventure calcistiche e culinarie”.

Alle pareti foto di match indimenticabili ed il pensiero va al futuro

Alle pareti foto di match indimenticabili ed il pensiero va al futuro

“Quando la situazione sanitaria tornerà alla normalità, pensiamo di spostare il nostro Club dalla periferia al centro della città di Monaco, cercando qualche locale (Bar-Ristorante) che possa ospitarci. In questo modo andremo ad agevolare i tifosi partenopei residenti a Monaco che riscontrano difficoltà nel raggiungerci nella nostra attuale sede, soprattutto nei turni infrasettimanali di Campionato/Champions/Europa league”.

Il sogno di tornare presto in trasferta… a Napoli

“Prima di tutto ci piacerebbe poterci riabbracciare e poter ritornare di nuovo in trasferta a seguire il nostro Napoli. Parlo solo di trasferte perché per noi tifosi del Napoli all’estero anche una partita al Diego Armando Maradona Stadio è una trasferta”.

L’intervista si conclude con un saluto a tutti i tifosi dal sangue azzurro: “Siamo fieri di partecipare alle iniziative del Club Napoli nel Mondo e di conoscere nuovi amici con la stessa fede calcistica e forte identità napoletana sparsi per tutta la crosta terrestre”.
Eh si, incredibilmente bello mettere un dito a caso sul mappamondo e cercare, da li, quanto dista il piu’ vicino club Napoli nel Mondo.

Alberto Petillo

Un articolo di Alberto Petillo pubblicato il 28 Febbraio 2021 e modificato l'ultima volta il 28 Febbraio 2021

Articoli correlati

Club Napoli nel Mondo | 11 Aprile 2021

Novara Partenopea: i napoletani in Piemonte che diffondono e difendono l’identità

Club Napoli nel Mondo | 4 Aprile 2021

Lussemburgo Partenopea: un pezzo di Napoli che resta unito anche in questo periodo di Pandemia

Club Napoli nel Mondo | 28 Marzo 2021

Parma partenopea: così i napoletani hanno saputo fare “rete” al Nord