domenica 21 aprile 2019
Logo Identità Insorgenti

CUORE NAPOLI

Insigne riacciuffa il PSG dal dischetto: Azzurri primi nel girone e un po’ più vicini al passaggio del turno

Sport | 7 Novembre 2018

L’emozione della grande occasione, della grande serata. Lo spettacolo di luci, voci e mani del San Paolo, bello e ribollente come la più affascinante e ammaliante delle donne che, con un solo sguardo, ti lascia attonito e senza parole.

Poi lo spavento, la preoccupazione per uno svantaggio inaspettato e sicuramente immeritato, a cui la squadra ha reagito con grinta e convinzione, gettando gambe e cuore al di là di un ostacolo enorme.

Straordinariamente enorme.

Perché questa squadra, ancor più che camaleontica, ha nuovamente dimostrato di sapere cosa vuole e come andarselo a prendere.

Perché i primi venti minuti del secondo tempo di Napoli-PSG resteranno tra i momenti più belli ed emozionanti della storia azzurra, valorizzati e impreziositi dal rigore realizzato con freddezza e classe da Lorenzo Insigne.

Il nostro folletto. Il nostro Scugnizzo, al cui piede destro restano legati e ancorati i sogni azzurri di poter proseguire questa folle avventura europea.

Perché – non dimentichiamolo mai – ci davano tutti per spacciati dopo il sorteggio.

E invece siamo primi. Primi e imbattuti, in un girone da cui potremmo uscire vincitori già nel prossimo turno, battendo la Stella Rossa al San Paolo, il prossimo 28 novembre, e sperando in una vittoria o in un pareggio del Liverpool in quel di Parigi.

C’è tanto da vivere. Tanto da scrivere, anche se adesso il vento soffia leggermente dalla nostra parte.

Antonio Guarino

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 7 Novembre 2018 e modificato l'ultima volta il 7 Novembre 2018

Articoli correlati

Sport | 19 Aprile 2019

UNIVERSIADI

Numeri da record per la 30esima edizione. La mascotte dell’evento è una Sirena

Sport | 18 Aprile 2019

GAME OVER

L’Arsenal vince anche al San Paolo, Napoli eliminato dall’Europa League

Sport | 11 Aprile 2019

MALE LA PRIMA

Il Napoli sconfitto a Londra 2-0 dall’Arsenal: qualificazione in salita, ma ancora possibile

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi