venerdì 14 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

DIDATTICA A DISTANZA

La titolare di un B&B apre agli studenti in difficoltà

Cultura | 3 Dicembre 2020

Nel periodo triste e opprimente come quello che attraversiamo ormai da un anno, fa bene al cuore imbattersi in storie belle che fanno ben sperare sul conto dell’essere umano, che purtroppo non è diventato migliore davanti agli spettacoli di lutti e sofferenza.

La storia che vi vogliamo raccontare è quella di Valentina Varrella, una Napoletana speciale, un’anima bella di cui andare orgogliosi, che su una pagina Facebook molto seguita di pubblica utilità ha lasciato un post davvero singolare nel quale metteva a disposizione dei soggetti impegnati nella cosiddetta “didattica a distanza” con difficoltà di connessione gli ambienti e la Wi-Fi del proprio B&B, siano essi studenti o insegnanti. E ciò che fa ancor più apprezzare la sua generosità è stato che, contattata per rilasciare una breve intervista, ha chiesto specificamente di non riportare il nome della struttura “perché” ha dichiarato “il mio non vuol essere un modo di farmi pubblicità”. Onore al merito.

Le abbiamo chiesto come le sia venuta la bellissima idea di mettere a disposizione ambienti e linea Internet, per giunta gratuitamente.
“Dopo diversi mesi in cui ho subito con dolore lo stop della nostra attività – ci racconta Valentina – ho deciso di non piangermi più addosso e di chiedermi come potessi rendermi utile, considerato che tutti in questo momento combattiamo piccole o grandi battaglie. Mi sono detta: le mie camere sono vuote ma sulla carta l’attività è aperta perchè non è un settore chiuso, nè per decreto nè per ordinanza regionale, e allora tanto vale mettere le camere a disposizione. Nelle nostre strutture rispettiamo i protocolli e raccogliamo i dati personali già normalmente per cui la proposta non presenta problemi nè legali nè di sicurezza. Certo, non risolverò i bisogni economici ma almeno risolverò quelli del cuore, che pure è importante o forse di più. Noi lavoriamo con i turisti dal 2007, abbiamo vissuto la crisi dei rifiuti ma questa è un’altra cosa: è una crisi economica ma anche umana. Comunque, da oggi ospitiamo un’insegnante impegnata con la Dad [nell’immagine di copertina, n.d.r.] perchè anche i docenti, paradossalmente, hanno problemi di connessione e spazi adeguati per fare lezione. Speriamo di essere utili anche a qualche studente.”

A Valentina  auguriamo che la vita sappia ripagarla di tanta generosità.

Un articolo di Sergio Valentino pubblicato il 3 Dicembre 2020 e modificato l'ultima volta il 3 Dicembre 2020

Articoli correlati

Cultura | 22 Aprile 2021

Su Rai 5 quattro prime serate dedicate a Roberto De Simone

Cultura | 20 Aprile 2021

Nasce “Food Hacker”: uno studio dell’Università Federico II sul rapporto tra cibo e digitale

Cultura | 16 Aprile 2021

Per la stagione estiva il teatro di San Carlo si sposta al Plebiscito e nei luoghi più belli della Campania