fbpx
sabato 15 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

Ecco chi è Niccolò, il bambino dagli occhi sfuggenti ritratto da Jorit di fianco a Maradona

Arte | 30 Marzo 2018

In un post apparso quest’oggi sulla sua pagina Facebook Jorit Agoch, l’artista napoletano conosciuto per i maxi-ritratti dipinti sulle facciate degli edifici della periferia partenopea (e non solo), ha spazzato via i dubbi sul messaggio – e forse anche sull’identità – del ragazzino dagli occhi sfuggenti raffigurato di fianco a Diego Maradona nel quartiere Barra di Napoli.

“Per il 2 aprile ormai da qualche anno è stata istituita la giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, che ha avuto il merito di far conoscere ad un numero sempre maggiore di persone un mondo che molti, forse troppi, ancora ignorano.
Per una strana ironia della sorte in un pomeriggio uggioso pressappoco negli stessi giorni esattamente il 4 aprile di 15 anni fa, uno specialista ci comunicò che quegli strani e buffi comportamenti di Niccolò che a volte tanto ci facevano sorridere e inquietare allo stesso tempo e i suoi silenzi o le poche paroline quelle si davvero buffe, avevano un nome non altrettanto buffo e invece molto inquietante:
sindrome dello spettro autistico, inutile dire che 15 anni fa a parte la parola spettro che evocava di per sé scenari cupi, dell’autismo non sapevamo nulla se non stupide idee e pregiudizi.
Ci hanno ripetuto piu’ volte che siamo dei genitori speciali ma vi confesso che ho desiderato per anni in ogni singolo giorno della mia vita di poter essere un genitore normale ma è negli stessi anni che ho capito che noi di speciale non abbiamo avuto niente se non Niccolò che con i suoi sorrisi e la sua presenza ci ha reso la vita migliore e ci ha dato la possibilità di incontrare persone meravigliose in questo lungo cammino che ci hanno aiutato e confortato; tenuti in piedi.
Per qualche strana magia come per osmosi tutti quelli che hanno incrociato Niccolò sul loro percorso si sono lasciati contagiare da questa gioia, tra queste persone nell’ultimo mese e mezzo si sono aggiute altre persone, che negli occhi di Niccolò hanno colto tutto quello che di meraviglioso c’è solo per quelli che sanno guardare davvero: l’essenziale invisibile agli occhi.”

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 30 Marzo 2018 e modificato l'ultima volta il 30 Marzo 2018
#Jorit  

Articoli correlati

Arte | 31 Luglio 2020

LA MOSTRA

A settembre a Napoli “Marina Abramović – Estasi”. Aperte le prenotazioni

Arte | 4 Luglio 2020

L’OMAGGIO

Scultura dedicata al grande Totò nella chiesa di Santa Maria del Pianto

Attualità | 3 Luglio 2020

LA POLEMICA

Palazzo Alto di Napoli Centrale: nessun vincolo dalla Soprintendenza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi