fbpx
martedì 26 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

ELEZIONI REGIONALI

Il Molise alle urne. Ma il 25 per cento degli aventi diritti al voto sono emigrati

Politica | 22 Aprile 2018

Oggi il Molise va al voto per rinnovare il consiglio regionale. E ci va con un dato che parla da solo: su 332.653 aventi diritto al voto, 78.361 é residente all’estero.  Il 25% non abita nella Regione. Ma nonostante questo si tratta di un voto importante anche per i destini del governo centrale. Come dimostrano le passerelle della politica italiana su questo territorio nei giorni scorsi. In settimana Salvini aveva parlato di “un governo in 15 giorni” se il centrodestra dovesse vincere in Molise e in Friuli-Venezia Giulia , dove si vota tra una settimana. E anche il leader del M5S Luigi Di Maio ha legato il governo della Regione a quello nazionale nel comizio finale di Campobasso a sostegno di Andrea Greco. Un risultato a favore dei Cinquestelle o del Centrodestra, i due schieramenti che sembrano in testa alla preferenze dei molisani, potrebbe avere conseguenze sulle trattative nazionali, spostando a favore dell’uno o dell’altro gli equilibri creati dal voto del 4 marzo. L’Ohio d’Italia, insomma, lo ha definito qualcuno, paragonandolo allo Stato il cui risultato spesso determina il vincitore delle presidenziali Usa.

Gli elettori molisani eleggeranno un consiglio composto di venti consiglieri più il candidato presidente che risulterà vincitore. Cinque anni fa la poltrona di governatore fu conquistata dal candidato del Partito democratico Paolo Frattura con il 44,70% dei voti. Questa volta dunque è atteso un testa a testa tra il Movimento Cinque Stelle, che candida il 33enne Andrea Greco, e la coalizione di Centrodestra guidata da Donato Toma, 60enne presidente dell’ordine dei commercialisti. Centrodestra e Cinquestelle staccano di misura la coalizione di Centrosinistra, che presenta l’assessore uscente Carlo Veneziale, appoggiato anche da Liberi e Uguali.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 22 Aprile 2018 e modificato l'ultima volta il 22 Aprile 2018

Articoli correlati

Attualità | 13 Dicembre 2019

UNESCO

Dal Molise all’Irpinia, la transumanza che unisce il Sud: è patrimonio immateriale dell’umanità

Abruzzo | 8 Gennaio 2019

NEVE AL SUD

Sciare nel Mezzogiorno? E’ possibile: tutte le piste dall’Abruzzo alla Sicilia

Molise | 13 Luglio 2018

PROFONDO SUD

Il Molise e “l’autonomia differenziata”: servono interventi straordinari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi