martedì 23 ottobre 2018
Logo Identità Insorgenti

ESTATE IN CITTA’

Un mare di musica, spettacoli ed eventi aspettando il Ferragosto a Napoli

Campania, Eventi | 10 agosto 2018

Inizia oggi, con la notte di San Lorenzo, un nutrito cartellone di eventi che animeranno la città fino a Ferragosto con una variegata offerta di intrattenimento per  chi è rimasto a Napoli e per i tanti che l’hanno scelta per trascorrervi le ferie. Dall’orchestra dei mandolini sotto le stelle di questa sera in piazza del Plebiscito, con inizio ore 22, fino alla “Notte della Tammorra” del 15 agosto, saranno tanti i concerti, gli spettacoli, i film delle arene all’aperto che renderanno più piacevole l’estate napoletana.

Questa sera apre i battenti al Maschio Angioino “Ridere Festival”, una rassegna di teatro comico e cabaret giunta alla sua 28° edizione che è diventata il “preludio” estivo del cartellone del Teatro Totò.

Primo ad esibirsi questa sera e domani 11 agosto, ore 21,30, Federico Salvatore, con il suo spettacolo “Quello che dice le parolacce”, mentre domenica 12 sarà il turno del “Simone Schettino Show”. A seguire, lunedì 13 agosto il “Totò Comic Cabaret” con Marco Cristi, Edoardo Guadagno e Nando Varriale,

Martedì 14 agosto è di scena Paolo Caiazzo con il suo spettacolo “Non mi chiamo Tonino”, mentre la serata di Ferragosto sarà animata da Gino Cogliandro con “Giuliatto e Romea”. Il cartellone proseguirà fino al 22 agosto con tanti altri comici partenopei in scena, fra i quali, Benedetto Casillo, Francesca Marini e Massimo Masiello, Peppe Iodice, Vittorio Marsiglia, Rosalia Porcaro. Il costo per ogni serata è di 12 euro, con i biglietti acquistabili anche online sul sito del Teatro Totò.

Sempre per la “notte delle stelle”, questa sera il Museo di Capodimonte sarà aperto con un biglietto speciale di 2 euro fino alle 22.30, con eventi, animazione e visite guidate, come quella degli “Scrittori in Tour”, con inizio ore 20, che vedrà la partecipazione degli scrittori Martin Rua, Agnese Palumbo e Marco Perillo.

A partire da questa sera gli appassionati di musica, invece, potranno seguire gratuitamente i concerti della rassegna “Nu’ Fazzoletto ‘e Mare”, che si terranno nel Cortile della Real Casa Santa dell’Annunziata, in via Annunziata 34, con inizio ore 21. La rassegna prevede sette concerti in ricordo della “cerimonia del fazzoletto” che si svolse per secoli, una volta all’anno, nel giorno della Festa dell’Annunciazione, proprio in quel cortile. Nel corso della cerimonia, spesso per adempiere un voto, i giovani del quartiere chiedevano in sposa una delle “figlie della Madonna”, ovvero le fanciulle orfane ospitate nella struttura.

Questa sera in scena, ore 21, il “I Vico – Folk In Napoli”, con ospite Emanuela De Vivo, mentre sabato 11 agosto è il turno di Fiorenza Calogero con  “Il Canto Della Sirena” su musiche Di Avitabile, D’Angiò, De Simone, Faiello, Viviani. Domenica 12 agosto sarà la volta di uno spettacolo singolare che vedrà in scena l’ex campione di pugilato Patrizio Oliva e Rossella Pugliese in “Patrizio Vs Oliva – Da Sparviero La Mia Storia”.  Lunedì 13 agosto invece l’attore e cantante Ciro Capano si esibirà in “Suoni e Sospiri Di Napoli. – Recital di canzoni classiche napoletane”. Infine per la serata di ferragosto, il cantante Mario Maglione, voce storica del panorama musicale partenopeo, porterà in scena “Era De Maggio”, un concerto concerto di canzoni classiche napoletane. Per tutte le serate l’ingresso sarà gratuito fino ad esaurimento posti.

Per chi ama, invece, gli spettacoli teatrali potrà seguire la rassegna “Classico contemporaneo”, una produzione del Teatro dall’Osso, che si terrà a partire da questa sera presso il Convento di San Domenico Maggiore.  Si apre il sipario questa sera, con inizio ore 21.30, con “L’Incoronata. Luisa Sanfelice”, drammaturgia di Emanuele Tirelli, con Iolanda Salvato, Maia Salvato, Laura Pepe, Salvatore Veneruso. Lo spettacolo narra la tragica vicenda di Luisa Sanfelice, “l’Incoronata”, che tra il 1799 e il 1800 fu prima riconosciuta come fedifraga, poi madre della patria e, in ultimo, rea di Stato, colpevole d’aver salvato, seppur momentaneamente, la Repubblica Napoletana dalla congiura controrivoluzionaria dei Baccher, e condannata a morte dopo un anno di carcere mentre parte dei suoi amici riusciva a ottenere l’esilio.

Domani, sabato 11 agosto, si terrà invece il concerto di Monica Pinto accompagnata dalla chitarra di Ernesto Nobili, con canzoni napoletane fra tradizione e modernità . Domenica 12 agosto sarà la volta di “Gli innamorati 2.0” da Goldoni, con regia di Andrea Cioffi, e in scena Alessandro Balletta, Andrea Cioffi, Viola Forestiero, Sara Guardascione, Franco Nappi, mentre lunedì 13 agosto “Gemelli sì, fratelli no” di Raffaele Speranza, tratto da “Il Paradosso sull’attore” di Diderot e “Don Giovanni” di Molière con Ernesto Lama e Antonio Speranza.

Ultimi appuntamenti nello spazio di vico San Domenico Maggiore, martedì 14 agosto ore 21.30 “Socrate superstar” di Antonio Gargiulo da Platone, Aristofane e Antistene con Arianna Cristillo, Antonio Granatina, Antonio Gargiulo, Sara Saccone, Dalila Paragliola, Andrea Pacelli, e mercoledì 15 agosto ore 21.30  “Ferragosto al chiostro”, lo spettacolo con cui si racconta la storia della nostra città attraverso coloro che l’hanno resa grande nei secoli, personaggi della storia, del costume, dello spettacolo.

L’ingresso ad ogni serata costa 10 euro, invece che 13 euro, per chi acquista il biglietto online, mentre l’abbonamento per 3 serate costa 27 euro, 49 euro per l’intera rassegna. Per prenotazioni ci si può collegare al sito www.teatrotram.it

Infine per chi non riesce a rinunciare al grande schermo nemmeno d’estate, è in corso all’Arena del Parco del Poggio la rassegna cinematografica ormai diventata un appuntamento fisso dell’estate partenopea, che durerà fino a settembre. Questa sera, con inizio ore 21 e un ingresso di 5 euro, il film  “Sono tornato”, del regista Luca Miniero, con Frank Matano e Massimo Popolizio e a seguire domani il film drammatico “Ella &John” di Paolo Virzì, con Helen Mirren e Donald Sutherland. Domenica 12 agosto per chi non l’avesse visto, imperdibile  “Ammore e Malavita” il musical completamente made in Napoli dei Manetti Bros, pluripremiato ai David di Donatello, con Gianpaolo Morelli, Serena Rossi e Carlo Buccirosso. Lunedì 13 agosto “Tonya” di Craig Gillespie, martedì 14 agosto la commedia “Io c’è” con Edoardo Leo e Margherita Buy, infine un ferragosto con la comicità scoppiettante di Vincenzo Salemme e la sua commedia “Una festa esagerata”.

“Cinema intorno al Vesuvio 2018”, la storica rassegna cinematografica estiva organizzata dall’Arci Movie Napoli, giunta alla sua 25° edizione,  è attualmente in corso nello splendido scenario dell’arena di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano fino a ferragosto. Per stasera e domani sabato 11 agosto, con inizio ore 21.15, presenta il film di Daniele Luchetti “Io sono tempesta” con Marco Giallini ed Elio Germano. Domenica 12 e lunedì 13 invece la commedia “Come un gatto in tangenziale” con Antonio Albanese e Paola Cortellesi, infine per martedì 14 e mercoledì 15 agosto la commedia di Matteo Martinez “Tonno spiaggiato” con protagonista Frank Matano. Il costo per il biglietto è di 4 euro, per gli under 25 di 3 euro.

A chiudere questa lunga serie di eventi e spettacoli sarà la “Notte della Tammorra 2018”, il Festival di Musica e Cultura Popolare  a cura di Carlo Faiello, che vedrà il lungomare Caracciolo letteralmente invaso da una carovana di tammurrianti, danzatrici, musicanti, cantatori. Un fiume in piena, impetuoso e scatenato, alla ricerca del “Ballo perduto”.

L’edizione di quest’anno avrà come madrina d’eccezione Lina Sastri, che si esibirà con Maurizio Pica e Salvatore Minale, ed è prevista la la presenza di Ambrogio Sparagna con altri prestigiosi esponenti della Folk Music, fra i quali, la Paranza dei Monti Lattari di Raffaele Inserra, la Paranza do’ Lione e le sue tammurriate e balli tradizionali dell’Agro Nocerino Sarnese, il Carlo Faiello Ensemble, Fiorenza Calogero, Patrizia Spinosi, Mimmo Maglionico, Erasmo Treglia e Valentina Ferraiuolo.

Il gran finale è affidato alla Paranza di Marcello Colasurdo, un nome che rappresenta la storia della musica popolare. Uno spettacolo che sicuramente saprà stupire i napoletani, ma soprattutto i tanti turisti che potranno immergersi nel suono e nell’energia che questa musica sa sprigionare, per un Ferragosto davanti a un lungomare fra i più belli al mondo.

Sabrina Cozzolino

Articoli correlati

Campania | 18 ottobre 2018

L’EMERGENZA

Lavoratori Apu: 2600 persone rischiano di restare senza lavoro. Nell’indifferenza di Regione e governo

Beni Culturali | 11 ottobre 2018

ATLANTE DEI LUOGHI DIMENTICATI

Sulla tomba abbandonata di Scipione l’Africano, dove i turisti americani si chiedono “Perché è chiusa?”

Agroalimentare | 9 ottobre 2018

LA MANIFESTAZIONE

Il successo dell’Ottaviano Food Festival: l’ex Castello della camorra tempio dell’alta cucina per una notte