domenica 17 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

FAKENEWS & TGR LAZIO

“Formello fa un carro Vesuvio su Napoli e i rifiuti”. Ma è notizia di dieci anni fa

Attualità, Senza categoria | 16 Febbraio 2018

Prendi un vecchio comunicato stampa, del 2008. Un comunicato che parla del carnevale di Formello, provincia di Roma, in piena emergenza rifiuti partenopea, con carri con ratti e rifiuti. Una gigantesca cafonata, che si chiamava Vesuvio, ed era dedicata a Napoli. Anno 2008, ripetiamo. Dieci anni fa, quando noi come giornale non esistevamo ancora (ed ecco anche perché la cosa passò inosservata in tutto lo Stivale).

Dieci anni dopo, chissà come, sulla scrivania di qualche capo del tg3 Rai del Lazio quel vecchio comunicato stampa deve essere ricircolato per qualche misterioso motivo. O qualcuno ha voluto giocare uno scherzo alla redazione. Fatto sta che un paio di giorni fa la notizia di un carro “Munnezza” dedicato alla nostra città – notizia ormai ammuffita da ben due lustri di storia successiva – diventa il titolo di un servizio del Tg della tv pubblica, dedicato al Carnevale di Formello.

Tant’è che anche un collega attento e scrupoloso come Angelo Forgione non può fare a meno di riprendere il lancio della notizia con tanto di sottolineatura che il Carnevale formellese quest’anno ha visto come vincitore il Vesuvio e il carro sulla monnezza (e citiamo solo lui, non certo i copioni in servizio permanente effettivo che non sanno cosa voglia dire verificare una notizia nè ora nè mai e che hanno ripreso Forgione come pecorelle, a trenino…).

Peccato che sia tutto falso: ed era facile verificarlo. Anzitutto bastava girare sulle pagine del Carnevale Formellese e su quelle del Comune di Formello per capire che di tutto questo non vi è alcuna traccia nell’edizione di quest’anno. Ci sono gallery, foto, di Greese, del Carro di Alice nel Paese nelle meraviglie che si vede anche nel servizio del tg e di altri momenti dell’edizione di quest’anno. Ma niente Vesuvio, niente munnezza, niente ratti giganti.

Ma a parte guardare, noi abbiamo fatto di più: abbiamo chiesto conferma ai gruppi organizzatori del Carnevale, quelli dei Carri: smentiscono tutti categoricamente, dal primo all’ultimo.

E mentre i soliti sitarelli fintopartenopei sollevano il polverone sul nulla, ci siamo sincerati addirittura di capire col Comune di Formello. Ebbene si. Ed ecco la risposta. Il Comune minaccia querele e denucie a chi ha diffuso la falsa notizia.

Lo scrivono anche sulla pagina fb ufficiale.

Forgione ovviamente e correttamente, infatti,  pubblica subito la rettifica. Ma il problema non è certo lui, che ha come noi ricevuto segnalazione della notizia dai suoi lettori  (nè Napolitoday, che pur cadendoci scopiazzando Forgione, quanto meno poi accoglie la smentita) ma il tgR del Lazio, tv pubblica ricordiamo, tv pagata con i soldi di tutti. Dove evidentemente non c’è l’abitudine di verificare le notizie. Anche perché, si sa, parlare della monnezza di Napoli anche quando l’emergenza è passata da anni, tira sempre. Resta la vergogna. Resta l’impunità. Resta l’amarezza per la fine sempre più impietosa che sta facendo il nostro mestiere di giornalisti.

Lucilla Parlato

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 16 Febbraio 2018 e modificato l'ultima volta il 16 Febbraio 2018

Articoli correlati

Attualità | 16 Novembre 2019

SENTENZA CUCCHI

Alessio Forgione: “Un pensiero per Davide Bifolco, per il quale non ci sarà giustizia”

Attualità | 13 Novembre 2019

GRAZIE ITALIA

Manutenzione al Sud: a Napoli si contano i danni del maltempo

Attualità | 12 Novembre 2019

L’ANALISI

Allerta meteo e scuole chiuse: di chi sono le responsabilità?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi