fbpx
lunedì 3 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

FEDERALISMO FISCALE

Decò Italia l’ennesima impresa che vende al Sud e intasca al Nord

NapoliCapitale | 17 Luglio 2020

Quante volte sentiamo dire di “Nord che traina”, di Regioni che “reggono” le altre e di “siamo stufi di pagare per voi”?

Questi concetti nascono dal fatto che le regioni del Nord hanno più aziende di quelle del Sud e quindi fatturano (e guadagnano) di più; conseguentemente pagano più tasse (visti i maggiori introiti).

Quel che si dimentica di dire sempre è però dove vendono queste aziende.
Dove creano il loro mercato e chi le finanzia.

Un esempio perfetto ci viene fornito oggi.

Ci sono 2 aziende del Sud: Multicedi (Campania) e Gruppo Arena (Sicilia), le quali gestiscono rispettivamente 535 e 179 supermercati; tutti al Sud.

Fatturano, insieme, oltre 2,3 miliardi di euro.

Oggi decidono di unirsi dando vita a “Decò Italia” una società consortile. Non è una fusione, ma una nuova società nata dalla loro partnership.
Lo scopo dichiarato è quello di “realizzare, sviluppare e gestire tutto il Mondo delle Marche Private per gli oltre 700 punti vendita dei 2 gruppi”.
Le “marche private” sono quei prodotti a marchio di una catena (ad es. Carrefour, Coop, Decò, ecc.), generalmente commissionati ad aziende terze e poi direttamente distribuite nei propri punti vendita. Un settore importante perché bypassa il costo della distribuzione e del marketing.

E dove avrà sede questa società? A Milano.

A capo di Decò Italia ci saranno Mario Gasbarrino (che dichiara: “sono cresciuto ed ho studiato a Napoli, da dove sono andato via appena laureato, e professionalmente sono diventato grande in Sicilia dove ho lavorato oltre 30 anni fa in una catena del Gruppo Arena”) e Gabriele Nicotra (“la scelta di Milano è coerente con lo spirito dei due soci fondatori che, seppur leader nel loro territorio di riferimento, ritengono fondamentale il confronto con le realtà più evolute del mercato distributivo”).

Cosa cambierà quindi?

Niente. I supermercati restano lì, al Sud Italia.
A vendere i prodotti alla gente del meridione.
E quando noi entreremo in un supermercato del Sud, comprando un prodotto a marchio di quel supermercato del Sud, magari anche (speriamo) prodotto in uno stabilimento del Sud, avremo contribuito al PIL di una regione del Nord, considerando la sede fiscale della nuova azienda che distribuisce quel prodotto.

Quel PIL che non noi, ma le Regioni del Nord, continuano ad esibire orgogliosamente per spiegare maggiore operosità e attitudine al lavoro. E, soprattutto, lo ritengono criterio fondamentale per una ripartizione di fondi diversa con l’Autonomia differenziata.

“Produciamo di più e dobbiamo avere di più” è il loro slogan.
Senza ovviamente conoscere questi piccoli dettagli. O, forse, conoscendoli perfettamente.

Maurizio Zaccone

—————————————
Aggiornamento: a seguito di numerose richieste di chiarimento Decò ha risposto in privato a molti utenti specificando che trattasi di sede operativa e non legale (ma il comunicato da loro diffuso parla di “nuova società con sede a Milano”).
Su LinkedIn invece l’A.D. Mario Gasbarrino specifica che la nuova società NON HA SCOPO DI LUCRO; che avrà 7/8 dipendenti in giro per l’Italia e non sarà sottratto nulla al sud in termini di iva e tasse, ridimensionando notevolmente ciò che traspare dal comunicato d’agenzia. Ad ogni modo è stata annunciata una conferenza per lunedì alle 17 sui canali social di GDO news, nella quale ci auguriamo che questi dubbi siano chiariti.

Un articolo di Maurizio Zaccone pubblicato il 17 Luglio 2020 e modificato l'ultima volta il 17 Luglio 2020

Articoli correlati

NapoliCapitale | 25 Luglio 2020

LA SENTENZA

Il Tar respinge il ricorso di Chiaia Viva e Vivibile. Le concessioni suolo sono legittime

NapoliCapitale | 20 Luglio 2020

IL RACCONTO

Napoli d’incanto: notte d’estate sulle ali di Tosca

NapoliCapitale | 4 Giugno 2020

PUPAZZI VIVENTI

Salvini e l’incontro-passerella con gli artigiani di San Gregorio Armeno

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi