fbpx
lunedì 10 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

FIGURACCE TRICOLORI

Paul McCartney contro i promoter italiani: unici al mondo a non rimborsare i biglietti

Musica | 10 Giugno 2020

Paul McCartney si sarebbe dovuto esibire in piazza del Plebiscito a Napoli il 10 giugno (e il 13 a Lucca). L’attesa era elevata ed il prezzo era da grande evento ( quasi 80 euro per assistere in piedi, da 130 a oltre 200 euro per i posti seduti).  Poi il covid e l’annullamento del concerto.

A differenza di quanto accaduto nel resto del mondo, in Italia, in base al decreto legge n 18 del 17 marzo 2020, poi convertito in legge il 24 aprile, i fan di Sir Paul non avranno il rimborso del biglietto ma un voucher.  I promoter italiani, D’Alessandro e Galli, hanno previsto un voucher di pari prezzo da utilizzare entro 18 mesi per loro eventi, a patto di richiederlo entro il 17 giugno.  Ma un altro spettacolo non è il concerto dell’ex Beatles. Da qui la rabbia dei fan e la giusta e forte presa di posizione del cantante:

«È veramente scandaloso che coloro che hanno pagato un biglietto per uno show non possano riavere i loro soldi.
Senza i fan non ci sarebbe musica dal vivo. Siamo fortemente in disaccordo con ciò che il governo italiano e Assomusica hanno fatto.
A tutti i fan degli altri Paesi che avremmo visitato quest’estate è stato offerto il rimborso completo. L’organizzatore italiano dei nostri spettacoli ed i legislatori italiani devono fare la cosa giusta in questo caso.
Siamo tutti estremamente dispiaciuti del fatto che gli spettacoli non possano avvenire ma questo è un vero insulto per i fan.»

Paul McCartney: questo è un vero insulto per i fan

Il testo della dichiarazione di Paul McCartney relativa alle date italiane del tour pubblicata su facebook:

Il 7 maggio 2020 è stato annunciato che, a causa della pandemia globale del Covid-19, il tour estivo di Paul McCartney sarebbe stato cancellato.
La cancellazione è stata fatta sul presupposto che a tutti coloro che avevano acquistato un biglietto per gli spettacoli sarebbe stato offerto un rimborso totale del prezzo del biglietto pagato.

Mentre ciò è avvenuto in tutti gli altri paesi che Paul e la sua band dovevano visitare tra Maggio e Giugno, il governo italiano, su indicazione di Assomusica (l’Associazione italiana di promotori di musica dal vivo) ha approvato un decreto che autorizza tutti i possessori dei biglietti precedentemente acquistati per gli spettacoli dal vivo di avere la facoltà di richiedere un “voucher” di pari valore a quello indicato sul biglietto.

I soldi provenienti dalla vendita dei biglietti in Italia sono esclusivamente trattenuti dai promoter locali.
Abbastanza comprensibilmente, i fan di Paul McCartney sono fortemente amareggiati da questa tipologia di rimborso poiché hanno pagato per vedere un preciso spettacolo, non altri dello stesso promoter.
Paul McCartney dichiara:

«È veramente scandaloso che coloro che hanno pagato un biglietto per uno show non possano riavere i loro soldi.
Senza i fan non ci sarebbe musica dal vivo. Siamo fortemente in disaccordo con ciò che il governo italiano e Assomusica hanno fatto.
A tutti i fan degli altri Paesi che avremmo visitato quest’estate è stato offerto il rimborso completo. L’organizzatore italiano dei nostri spettacoli ed i legislatori italiani devono fare la cosa giusta in questo caso.
Siamo tutti estremamente dispiaciuti del fatto che gli spettacoli non possano avvenire ma questo è un vero insulto per i fan.»

Un articolo di Fabrizio Reale pubblicato il 10 Giugno 2020 e modificato l'ultima volta il 10 Giugno 2020

Articoli correlati

Musica | 3 Agosto 2020

MUSICA NAPOLETANA

I concerti di Napulitanata anche ad agosto con “Sere d’està”

Musica | 27 Luglio 2020

REGGIA DI CASERTA

Torna “Un Estate da Re” e segna il ritorno anche di Placido Domingo in Italia

Musica | 27 Luglio 2020

EVENTI

Maggio della Musica, recital sulla Napoli antica con il duo Del Monaco-Grande a Villa Pignatelli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi