lunedì 24 giugno 2019
Logo Identità Insorgenti

CATANIA EVENTI

FIL Fest 2018, il Festival della Felicità Interna Lorda, alla ricerca del tempo condiviso

Eventi | 30 Novembre 2018

Ieri a Catania, presso il centro per le arti e culture contemporanee Zo, si è aperta la IV Edizione del FIL FEST che durerà fino al 2 dicembre.

Il FIL (Felicità Interna Lorda) FEST  è un festival auto-organizzato e auto-prodotto che parte nel 2013 da una riflessione tra amici circa la reale capacità del termine PIL a quantificare la felicità delle persone. Da quella iniziale riflessione è nato un progetto volto a cercare, attraverso la “co-creazione” – termine caro agli organizzatori – di eventi e il coinvolgimento di più realtà che operano sul territorio, il modo di utilizzare tempo e spazi che abbiamo a disposizione per collaborare e creare una felicità condivisa, “perché la felicità è reale solo se condivisa”.

Il tema del 2018

Quest’anno il tema del FIL FEST è “Tempo”, declinato in ogni sua accezione: tempo assoluto, tempo relativo, tempo come scadenza o come processo, come ostacolo o soluzione per raggiungere la felicità. La manifestazione, nei vari anni, si è ispirata a un personaggio del passato (nel 2013 Adriano Olivetti per il tema sull’economia, nel 2014 Danilo Dolci per quello sull’impegno sociale e nel 2017 per il tema Terre, Maria Montessori),  quest’anno figura ispiratrice è Margherita Hack, che è riuscita a coinvolgere nelle sue teorie anche i non addetti ai lavori, indagando la concezione di tempo sotto diversi aspetti, anche non convenzionali, dalla fisica quantistica, alla cosmologia, alla cosmogonia.

La tavola rotonda

La tavola rotonda di apertura e presentazione del FIL FEST si è incentrata su alcuni spunti tratti dal libro “L’idea del tempo”, proprio di Margherita Hack. Protagonisti della mattinata – oltre che gli organizzatori, Maria Clotilde Notarbartolo, Manuela Trovato e Rosario Sapienza, che hanno illustrato le origini del progetto e il programma della manifestazione -, sono stati l’astrofisico Rosolino Buccheri (coautore del libro, insieme a Pippo Battaglia) che ha introdotto e proposto alcune riflessioni sul tempo, partendo dalla concezione di Eraclito e Parmenide sino ad arrivare a quelle di Einstein; Giulia Piccione, autrice e produttrice di progetti editoriali e lo scrittore e filosofo Emanuele Coco intervenuti entrambi con profonde considerazioni legate all’arte, all’immaginazione, alla creatività e alla filosofia applicate al tema del Fest; e l’archeoastronomo Andrea Orlando. Quest’ultimo ci ha letteralmente portati indietro…nel tempo, quando questa unità di misura non rendeva la quotidianità una corsa frenetica ma serviva a scandire il ritmo delle attività legate alla vita delle antiche popolazioni, attività legate alla coltivazione dei campi ma anche religiose, un tempo calcolato sul ritmo naturale delle stagioni e sulla cadenza degli equinozi attraverso lo studio delle “pietre e delle stelle”. Nell’intervento dedicato l’archeoastronomo ha anche accennato alla sua ricerca e allo studio di quello che è considerata la Stonehenge siciliana, il sito di megaliti dell’Argimusco, di recente riconoscimento quale bene di valore storico e archeologico, cui questo giornale dedicherà un approfondimento speciale.

Il programma

Il programma del FIL FEST 2018 è vario e ricco di iniziative che possono inquadrarsi in 4 aree specifiche:  “Tempo di parole”, “Tempo di fatti”, “Tempo di bimbi”, “Tempo di festa”. Gli eventi sono realizzati da numerosi partners, che si sono prestati a collaborare con l’organizzazione mettendo a disposizione della collettività il proprio tempo e la propria professionalità, predisponendo incontri, workshop, laboratori, spettacoli serali. Tra l’altro, anche quest’anno sarà allestito lo spazio, all’interno del cortile del monastero dei Benedettini, per la FilFiera   dove le imprese sociali agricole e artigiane del territorio siciliano esporranno i loro prodotti. Un luogo di contatto e condivisione per scoprire il “Tempo delle cose”, la stagionalità ed i cicli naturali, con lo scopo di favorire un’economia socialmente giusta e rispettosa dell’ambiente. Infine, per quanto riguarda il “Tempo di bambini”, il laboratorio di falegnameria creativa e la visita alla meridiana, presso la Chiesa di San Nicolò l’Arena di Piazza Dante, sono promossi da Kids Trips, il network di servizi integrati con l’apporto delle strutture ricettive, di ristorazione e culturali, che ha l’intento di creare sul territorio un circuito di riferimento per le famiglie con bambini.

Per info e programma completo www.filfest.org

Foto e articolo di Barbara Mileto

 

 

Un articolo di Barbara Mileto pubblicato il 30 Novembre 2018 e modificato l'ultima volta il 30 Novembre 2018

Articoli correlati

Abruzzo | 23 Giugno 2019

IN ABRUZZO

La notte di San Giovanni, festa del solstizio con riti, miti e musica dal tramonto all’alba

Eventi | 19 Maggio 2019

L’EVENTO

Harry Potter napoletano: da Io Ci Sto la seconda edizione del Torneo dei “Tre maghi + uno”

Eventi | 18 Maggio 2019

AL VOMERO

Libri e performance con gli studenti per “Una giornata leggend..aria”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi