fbpx
lunedì 30 novembre 2020
Logo Identità Insorgenti

FOLLIE

Il Comune di Napoli vuole riattivare le Ztl. Il consiglio comunale si oppone

Infrastrutture e trasporti | 8 Maggio 2020

Un comunicato nei giorni scorsi firmato dalla giunta comunale ha annunciato il ripristino delle Ztl a Napoli. Per molti una vera e propria follia, con i trasporti pubblici ridotti al lumicino e con pochi posti disponibili, a causa delle nuove regole del sistanziamento. Oggi la commissione Mobilità del comune ha chiesto la sospensione della riapertura delle Ztl fissata per lunedì 11 Maggio, chiedendo un urgente confronto tra giunta comunale e consiglio.

Nel corso della riunione presieduta da Nino Simeone, dedicata alla ripresa dei lavori in Corso Vittorio Emanuele, a confermare la riapertura è stato l’assessore alla “Mobilità sostenibile” Alessandra Clemente. La   commissione ha deciso di chiedere all’assessore Enrico Panini di    sospendere la decisione in attesa di un confronto in aula, che molti consiglieri ritengono necessario.

Secondo la maggioranza dei consiglieri che siedono in commissione mobilità, infatti, la decisione di riaprire i varchi delle Zone a Traffico Limitato a  partire da lunedì prossimo va sospesa e subito. I consiglieri  sono furiosi perché l hanno appreso attraverso il    comunicato congiunto della stessa Clemente e del vicesindaco e   assessore ai Trasporti e alla Viabilità Enrico Panini. Una modalità  criticata dal presidente Simeone e dai consiglieri Matteo Brambilla
(Movimento 5 Stelle), Fulvio Frezza (Misto) e Andrea Santoro (Misto, Fratelli d’Italia), che hanno concordato la richiesta di sospensione,ricordando l’opposta valutazione della commissione e il mancato    coinvolgimento del Consiglio comunale su una decisione che avrà   pesanti ricadute sul traffico.

Sui lavori al Corso Vittorio Emanuele, il dirigente del Servizio    Strade e Grandi Reti tecnologiche Edoardo Fusco ha spiegato che è    stato riaperto il cantiere che da Piazzetta Cariati arriva fino all’altezza dell’Università Suor Orsola Benincasa. Dalla prossima  settimana i cantieri si sdoppieranno, con l’inizio dei lavori anche  sul versante di Piazza Mazzini, nel tratto fino a Vico Troise. Si    tratta però di due cantieri distinti che si muoveranno in modo  indipendente, almeno fino al momento in cui gli interventi dovranno  sovrapporsi e proseguire con un unico cantiere per evitare pesanti  ripercussioni sul traffico. La durata dei lavori, inizialmente fissata in 400 giorni, si ridurrà grazie alla diversificazione degli interventi, con una previsione pari a 300 giorni, salvo imprevisti, a   partire dall’11 maggio. In caso contrario, si valuterà la sospensione    di uno dei due cantieri. L’accesso agli esercizi commerciali presenti    nell’area sarà consentito attraverso le passerelle già in uso nella  zona di Cariati, mentre la circolazione si svolgerà a senso unico    alternato regolato da semafori mobili.

A partire da lunedì 11 Maggio   la circolazione in Via Salvator Rosa, nel tratto tra Piazza Mazzini e   Via Matteo Renato Imbriani, sarà a senso unico in discesa. Dunque a caos si aggiungerà caos, visto che sono molte di più le persone che useranno la macchina nelle prossime settimane. Possibile mai che la giunta eviti il confronto su un tema simile?

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 8 Maggio 2020 e modificato l'ultima volta il 8 Maggio 2020

Articoli correlati

Infrastrutture e trasporti | 11 Novembre 2020

CANTIERI STRADALI

Cocifoglia e De Gregorio: “No ai lavori a via Gaetani e via Arcoleo prima di riapertura Galleria”

Infrastrutture e trasporti | 12 Ottobre 2020

TRAFFICO CITTADINO

Tempi indefinibili per la riapertura della Galleria della Vittoria

Infrastrutture e trasporti | 18 Settembre 2020

L’ABBANDONO

Infrastrutture allo sfascio, il Sud sempre più lontano dall’Europa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi