venerdì 19 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

FONDI MIBAC

3 milioni per l’Archeologico e per Sant’Elmo: tutti gli interventi previsti in Campania

Beni Culturali | 9 Luglio 2019

Arrivano i fondi per il Museo Archeologico di Napoli e per castel Sant’Elmo. 3 milioni per ciascuno, dalla legge di stabilità. Ma in Campania sono tantissimi gli interventi previsti nel programma biennale del Mibac.

180 milioni per 595 interventi

Ammontano a 180 milioni di euro le risorse destinate dal Ministero per i beni e le attività culturali per la tutela del patrimonio culturale italiano. Il programma biennale approvato dal Ministro Alberto Bonisoli, finanziato con le risorse derivanti dalla Legge n. 190 del 23 dicembre (Legge di stabilità 2015) commi 9 e 10, riguarda cinquecentonovantacinque interventi.

 “Un’attenzione al patrimonio che necessita di interventi di tutela – ha dichiarato il Ministro Bonisoli – e che è frutto di un puntuale lavoro di ricognizione sui territori, attraverso il coinvolgimento di tutti gli istituti periferici del Ministero. Tra le priorità, il restauro dei beni culturali, in particolare quelli colpiti da calamità naturali; il recupero di aree paesaggistiche degradate, la prevenzione contro i rischi sistemici e ambientali, ma anche l’efficientamento energetico e il miglioramento dell’accessibilità, intesa come obiettivo per la partecipazione e l’inclusione sociale”.

I principali interventi sulle due annualità riguardano, spiega nota del ministero: a Roma, sia il Monumento a Vittorio Emanuele II (3, 9 milioni di euro, a nostro avviso uno spreco di risorse assoluto) sia la Crypta Balbi (3,5 milioni di euro); a Pisa, l’Acquedotto Mediceo di San Giuliano (3,2 milioni di euro); a Napoli, Castel Sant’Elmo e il Museo Archeologico Nazionale (ciascuno finanziato con 3 milioni di euro) e, a Bologna, l’ex Convento dell’Annunziata (2,1 milioni di euro).

Inoltre, la programmazione biennale prevede oltre 17, 6 milioni di euro per lavori urgenti e imprevisti, in particolare nel settore Archivi, e la disponibilità di somme utili per il cofinanziamento dei progetti Art Bonus, ossia che hanno ottenuto il sostegno economico attraverso il mecenatismo di privati.

Tre milioni per Sant’Elmo e tre per l’Archeologico. Ma gli interventi in Campania sono tanti

Non solo archeologico e Sant’Elmo: sono previsti interventi sulla Chiesa di Santa Maria dell’incoronata, per la messa in sicurezza di Castel dell’Ovo e di Via Acton, per Palazzo Reale (con il restauro delle sale pompeiane), per il verde di Villa Pignatelli, per la certosa di San Giacomo a Capri e per il Museo Archeologico di Nola. Al Parco Archeologico delle Terme di Baia, settore di Sosandra e di Venere è inoltre previsto il completamento per la Messa in sicurezza, adeguamento funzionale per l’accessibilità e la valorizzazione del Parco Archeologico delle Terme di Baia. Per Capodimonte è previsto anche il restauro della chiesa di San Gennaro. E ancora messa in sicurezza dei mosaici della casa della Gemma e dei Cervi a Ercolano, riqualificazione del reale polverificio borbonico e dell’opificio di Scafati, ma anche il riordino dell’archivio del San Carlo, dell’archivio Bovio al Maschio angioino, del fondo Artiaco e della tomba a Tholos a Cuma, il recupero e il restauro funzionale del complesso monumentale di via Mezzocannone 8 e il restauro dei famosi relitti di navi ritrovati con gli scavi della metro. Infine lavori su alcune biblioteche di cava e di Mercogliano.

Nulla, questa la nota dolente, purtroppo è invece previsto per San Martino, il museo più bello e trascurato di Napoli.

Lucilla Parlato

 

In allegato: Programmazione interventi Mibac

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 9 Luglio 2019 e modificato l'ultima volta il 9 Luglio 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 19 Luglio 2019

VISITE NOTTURNE

A Ercolano percorsi serali di Campania by night

Attualità | 16 Luglio 2019

LO SCANDALO

Arrestata la custode di Villa Livia: trafugava e rivendeva quadri e statue

Beni Culturali | 12 Luglio 2019

DOPO 20 ANNI

Riaperta al Mann la sezione Magna Grecia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi