mercoledì 23 ottobre 2019
Logo Identità Insorgenti

Anche Napoli celebra Leopardi

Cultura | 27 Giugno 2019

In occasione delle iniziative organizzate in Italia per il bicentenario della scrittura dell’ Infinito e a corredo delle celebrazioni per il duecentoventunesimo anno dalla nascita di Giacomo Leopardi, giovedì 27 giugno alle ore 19.00 la Terza Municipalità del Comune di Napoli, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, la DAFNA GALLERY, Intragallery e Casa Morra presentano Progetto di Artista Abitante di Eugenio Giliberti. Il progetto artistico è la terza tappa del progetto di arte pubblica “Voi siete qui/ vico Pero / Giacomo Leopardi – progetto di artista abitante” che vede la collaborazione di tre realtà dell’arte contemporanea cittadina: la galleria Dafna di Napoli, la Fondazione Morra e la galleria per le arti contemporanee Intragallery. “Il progetto di artista abitante – dice Eugenio Giliberti- nasce dalla mia semplice ed involontaria condizione di dirimpettaio – seppur diacronico – di Leopardi. Suo teatro è un triangolo di vicoli angusti – vico Pero, vico Noce, vico Cimitile – apparentemente privi di alcuno speciale interesse, e la prospiciente e maledettamente trafficata via Santa Teresa degli Scalzi. Sono i luoghi che conservano, ormai quasi inconsapevoli, il ricordo degli ultimi anni della vita di Giacomo Leopardi. La DAFNA GALLERY, Intragallery e Casa Morra supporteranno e sosterranno l’iniziativa cogliendo l’occasione per proseguire la raccolta fondi finalizzata alla valorizzazione artistica del palazzo in cui abitó l’illustre poeta. Un momento di incontro e di condivisione durante il quale si omaggerà il poeta anche con alcune interpretazioni di passi della sua produzione letteraria, recitati da cittadini e cittadine, appassionati, studiosi, attori e attrici, a ridosso di quell’appartamento che fu per Leopardi rifugio e luogo di grande ispirazione. Alla termine delle letture verrà depositato un mazzo di ginestre sulla targa in memoria del poeta di Recanati. Le letture (di Bernardo De Luca, Donatella Furino, Fiorenzo Madonna, Anita Pavone, Daniele Vicorito), saranno accompagnate dalla degustazione di vini campani e da un intramezzo musicale, con Luca Petrosino al mandolino.

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 27 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 27 Giugno 2019

Articoli correlati

Cultura | 15 Ottobre 2019

INTERVISTE COI POETI

Luca Morelli: lo sguardo da bambino del clown

Cultura | 12 Ottobre 2019

POETI MODERNI

Intervista a Carlo Fedele: l’amore dell’appartenere a Napoli

Cultura | 24 Settembre 2019

RICOMINCIO DAI LIBRI

La fiera dell’editoria si sposta ai Quartieri Spagnoli. “A Napoli c’è chi spara e chi spera”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi