fbpx
domenica 24 gennaio 2021
Logo Identità Insorgenti

Arco borbonico del Chiavicone crollato, la protesta dei gruppi meridionalisti: “I conflitti tra istituzioni stanno distruggendo il nostro patrimonio”

Battaglie | 9 Gennaio 2021

Una protesta all’arco borbonico, antico “Chiavicone” di Napoli, la cui storia vi abbiamo raccontato dopo il crollo del 2 gennaio scorso, per puntare simbolicamente l’attenzione su tanti beni culturali devastati, soprattutto lungo la costa della città (vedi recenti danni alla diga del Molo San Vincenzo e il Ramaglietto di Castel dell’Ovo) ma non solo, anche per lo scaricabarile e il conflitto di competenze tra istituzioni che non hanno evidentemente a cuore il nostro patrimonio e i nostri beni culturali

Questo il senso della manifestazione organizzata da diverse sigle meridionaliste e identitare per chiedere di far luce sulle responsabilità del crollo della struttura, puntando il dito in particolare contro il Comune di Napoli, la Sovrintendenza e l’Autorità Portuale che, è la denuncia dei meridionalisti, non hanno tutelato a sufficienza un importante pezzo di storia nonostante le numerose denunce per le sue precarie condizioni.

Gallery Alberto Petillo

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 9 Gennaio 2021 e modificato l'ultima volta il 9 Gennaio 2021

Articoli correlati

Battaglie | 10 Gennaio 2021

DISPARITA’ ITALIANE

La Campania ha finito le dosi di vaccino. Tra le regioni più grandi ne ha avute meno di tutte

Battaglie | 29 Dicembre 2020

COLONIALISMO

Presidio degli operai della Meridbulloni di Castellammare: pronto l’ennesimo scippo ai danni del Sud

Battaglie | 29 Dicembre 2020

L’ONOREFICENZA

A Ciro Corona, alla mamma di Livia Barbato e a Serena Piccolo i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica