fbpx
martedì 1 dicembre 2020
Logo Identità Insorgenti

E Teresa Iorio, la pizzaiola più brava del mondo, finisce sul presepe di Ferrigno

Agroalimentare, Arte e artigianato | 19 Dicembre 2017

Per la prima volta c’è una donna, Teresa Iorio, figlia d’arte, conosciuta a Napoli per la sua pizzeria di famiglia “Le figlie di Iorio” e volto noto di Rossopomodoro LAB, la più brava pizzaiola del mondo, a rappresentare l’antica arte dei pizzaioli napoletani nel tradizionale presepe napoletano. Ieri pomeriggio la vincitrice del sondaggio lanciato da Mysocialrecipe, in collaborazione con Feudi di San Gregorio, “Un pizzaiolo nel presepe di Ferrigno”, ha ricevuto l’ambita scultura originale realizzata dal noto artista partenopeo Marco Ferrigno, vinta grazie ai circa 900 voti degli utenti di Mysocialrecipe. E così, dopo essere stata la prima donna a vincere il Trofeo Caputo nel 2016, oggi la pizzaiola si è recata nella caratteristica bottega in via San Gregorio Armeno per ricevere il premio da Francesca Marino, ideatrice di Msr, e del contest #pizzaUnesco a sostegno del riconoscimento dell’arte dei pizzaiuoli napoletani appena concesso dall’Unesco.
E per festeggiare I Feudi propongono in abbinamento alla pizza, il DUBL, uno dei migliori metodo classico italiano ottenuto da uve autoctone irpine.
Italia a Tavola è media partner insieme a Luciano Pignataro Wine Blog. La vincitrice, oltre a essere raffigurata nel presepe di Ferrigno, sarà inserita di diritto nel panel dei candidati del “Premio Italia a Tavola-Personaggio dell’anno” il consueto sondaggio annuale sui protagonisti dell’enogastronomia e della ristorazione, nella categoria Cuochi/Pasticceri/Pizzaioli.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 19 Dicembre 2017 e modificato l'ultima volta il 19 Dicembre 2017

Articoli correlati

Agroalimentare | 27 Novembre 2020

RACCONTA FOOD

L’Antica pizzeria da Michele, una storia lunga 150 anni che parla anche di Diego

Agroalimentare | 20 Novembre 2020

LA CRISI

Olio d’oliva, produzione in calo del 30%: settore olivicolo del Sud in ginocchio

Agroalimentare | 7 Novembre 2020

INIZIATIVE

Pizza a casa: la campagna dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi