fbpx
giovedì 4 giugno 2020
Logo Identità Insorgenti

Emergenza sangue, i lavoratori della Whirlpool di Napoli in coda per le donazioni

| 12 Marzo 2020

Raccogliendo l’invito del presidente di Regione Vincenzo de Luca, i lavoratori della Whirlpool di Napoli, impegnati da mesi nella vertenza per la sopravvivenza del sito di produzione campano, hanno deciso di offrire il loro contributo alla causa con una donazione di sangue collettiva.

L’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus ha provocato in queste settimane un calo drammatico delle donazioni di sangue nell’intero Paese, con strutture sanitarie che si trovano a far fronte alla preoccupante carenza di scorte.

In queste ore, a Napoli, si potrà donare in diverse strutture sanitarie: Cardarelli, Monaldi, San Giovanni Bosco, Pellegrini, Ospedale del Mare, Santobono e presso l’azienda ospedaliera della Federico II e alla II Università di Napoli in piazza Miraglia.

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 12 Marzo 2020 e modificato l'ultima volta il 12 Marzo 2020

Articoli correlati

Attualità | 31 Gennaio 2020

CASO WHIRLPOOL

A Napoli crisi senza fine: nuovo stop e chiusura confermata a ottobre

Imprese | 30 Ottobre 2019

PRIMI PASSI

Whirlpool non cede più Napoli: l’annuncio del ministro Patuanelli

Attualità | 5 Giugno 2019

IL VERTICE

Di Maio alla Whirlpool: “Non si prende lo Stato per il culo. Stop ad aiuti se non si mantiene occupazione”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi