venerdì 19 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

Grande successo per il programma sulla canzone napoletana di Renzo Arbore su Rai5

Musica | 13 Giugno 2019

Quando vince la canzone napoletana: grandissimo successo per “L’arte d’’o sole”, il nuovo programma di Renzo Arbore dedicato ai 28 anni della sua Orchestra Italiana, che ieri sera è stato visto su Rai5 da circa mezzo milione di spettatori, con uno share del 2,1 per cento. Un dato che fa della rete la seconda più vista tra i canali tematici del digitale terrestre nel prime time di ieri.

“E’ stata un’altra serata di grande tv quella che ci ha regalato uno straordinario Arbore – dice il direttore di Rai Cultura Silvia Calandrelli – e il pubblico ha premiato un programma che è un atto di amore per Napoli e per la canzone napoletana, capace di superare ogni confine, ma che è anche un’ulteriore prova dell’arte di Renzo, capace di continuare a regalare emozioni. A lui il mio grazie per la sua tv di qualità che fa concretamente cultura”.

 

Un viaggio nel mondo lungo ventotto anni, in compagnia della musica e della canzone napoletana classica: dal Madison Square Garden alla Piazza Rossa, dai teatri cinesi all’Australia. E’ quello percorso da Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana e raccontato da “Ll’arte d’ ‘o sole”, il programma firmato dallo stesso Arbore e Gino Aveta, con la consulenza di Adriano Fabi e la regia di Barbara Napolitano, in onda da ieri 12 giugno per tre mercoledì alle 21.15 su Rai5. “Il programma – dice Arbore – è una ‘summa’ del mio amore per la canzone napoletana e per la sua cultura, oltre che un omaggio a tutti gli anni dell’Orchestra Italiana. Anni nei quali abbiamo veramente fatto cantare tutto il mondo e che ci hanno lasciato ricordi indimenticabili come quello di Ray Charles che canta con l’Orchestra al Madison Square Garden di New York e che riserva ai mandolinisti un meraviglioso “I love You”. E poi ho visto avverarsi il mio sogno musicale: cantare con Tony Bennett”. Era il 1991 l’anno in cui nasceva “L’Orchestra Italiana” con 15 grandi solisti (chitarre, mandolini, fisarmonica, pianoforte, tamburi, tamburelli e voci) e un repertorio da portare in giro per il mondo per promuovere la musica napoletana più internazionalmente conosciuta e rappresentare all’estero l’immagine dell’Italia. Una missione di cui “Ll’arte d’ ‘o sole” scandisce le tappe, tra aneddoti e ricordi che Arbore condivide con l’attore Maurizio Casagrande nello stesso studio del Centro di Produzione Tv Rai di Napoli che ospitò il successo di “Guarda stupisci” su Rai2, con le scenografie firmate da Cappellini e Licheri. Ma la prima protagonista resta la canzone napoletana, tra note di ieri e di oggi e grandi classici, eseguiti dallo stesso Arbore e dall’Orchestra Italiana.

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 13 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 13 Giugno 2019

Articoli correlati

Musica | 18 Luglio 2019

IL CONCERTO

Il giorno dei Subsonica al Noisy Festival all’Arena Flegrea

Eventi | 16 Luglio 2019

IL CONCERTO

Al Noisy Festival l’inedito duo Enzo Avitabile e Kamasi Washington

Musica | 16 Luglio 2019

RAVELLO FESTIVAL

Concerto al plenilunio e la magia della costiera per omaggiare l’allunaggio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi